Dall'estero

Il Dipartimento dell’Agricoltura, della riforma agraria e dello sviluppo rurale del Sud Africa ha proposto alcuni emendamenti alla normativa in materia di vini e bevande spiritose, frutto di una consultazione che ha coinvolto anche il mondo dell’industria sudafricana.

Tra le modifiche più rilevanti segnaliamo l’inclusione nel regolamento di norme sugli allergeni, sui limiti dei solfiti, sull’indicazione del valore energetico. 

Viene ammessa la varietà di uva “counoise” tra quelle consentite per la produzione di vino e viene introdotto l’obbligo di inserire nella presentazione il nome, l’indirizzo, il codice del venditore per ragioni di tracciabilità.

"Volti di Barbaresco", mostra permanente che consacra le eccellenze dell'enologia

09-07-2021 | Itinerari

Un’esposizione permanente e in grande formato: le immagini dei produttori...

L'infiorata di Poggio Moiano compie 50 anni

25-06-2021 | Itinerari

Cinquanta candeline! Mezzo secolo! Tanti sono gli anni che la...

Aceto Balsamico del Duca festeggia i suoi 130 anni di "oro nero"

24-06-2021 | News

Centotrenta bottigliette di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP Extravecchio...

Valpolicella, primo report annuale: più sostenibilità e contenimento produttivo

24-06-2021 | Trend

Una superficie vitata di 8.398 ettari, con il suo capoluogo...

Ecco le prime regole sulla certificazione di sostenibilità della filiera vitivinicola

24-06-2021 | News

Segnaliamo l’adozione del Decreto Dipartimentale n. 288989 del 23 giugno...

Cina: approvato un piano di sviluppo del vino di 15 anni per la regione di Ningxia

24-06-2021 | Estero

Il governo centrale cinese ha approvato un piano di sviluppo...

© 2021 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.