Dall'estero

Il Ministero delle Finanze canadesi ha pubblicato, lo scorso 19 marzo, il budget 2019 nel quale viene proposto di rimuovere le barriere, attualmente previste, nel commercio di bevande alcoliche da una provincia canadese all’altra. La proposta segue la decisione dello scorso anno di aumentare le quantità consentite nelle vendite interprovinciali di alcol.

La questione riprende il Caso Comeau sul quale, circa un anno fa, la Corte suprema canadese si era pronunciata confermando il potere delle province ad operare delle restrizioni nella movimentazione di bevande alcoliche tra una provincia e l’altra, in ossequio al principio del federalismo.

Non è chiaro se la liberalizzazione riguarderà solo le bevande alcoliche prodotte in Canada, mentre incombono le elezioni federali che avranno luogo il prossimo autunno.

Dalla Nuova Zelanda i seltzer di vino con pera, ginger, fragola o yuzu

23-10-2020 | Trend

La Nuova Zelanda lancia i Wine Seltzers, destinati a una...

La città murata di Castelsardo

23-10-2020 | Itinerari

Dalla Foce del Coghinas è possibile ammirare il paesaggio lagunare, principale attrattore...

Terre Alfieri, approvato il passaggio a Dogc

22-10-2020 | Normative

Nella Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana del 21 ottobre 2020...

Lombardia: cancellato il divieto d'asporto delle bevande alcoliche dalle 18

21-10-2020 | News

 La Regione Lombardia ha emanato l’ordinanza n. 623 (in vigore da domani...

Imposta sul consumo di bevande edulcorate

21-10-2020 | Normative

Nella Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana del 20 ottobre 2020...

Sgravi contributivi per la filiera vitivinicola

21-10-2020 | Normative

Nella Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana del 20 ottobre 2020...

© 2020 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.