Dall'estero

Giovedì, 28 Febbraio 2019

Metti una notte in botte...

di Teresa Capodimonte

Dalla Germania al Cile, le grandi botti arredate offrono un soggiorno vinicolo davvero full immersion. Per chi ama così tanto il vino da sognare di nuotare in un barile, può finalmente trasformare la sua fantasia in realtà. Si sta diffondendo, infatti, la moda di sistemazioni per la notte presso i vigneti davvero innovative. Alcuni proprietari vinicoli hanno iniziato ad arredare le proprie stanze dedicate all'hospitality direttamente dentro a botti di vino.

Questa nuova tendenza di viaggio sta spuntando un po' in tutto il mondo: nel cittadina di Cambres, nella valle del Douro in Portogallo, la cantina Quinta da Pacheca nel 2017 ha aggiunto 10 botti di vino giganti alle offerte di alloggio in loco. Ogni stanza del barile è dotata di un letto matrimoniale, un bagno completo di tutto e una terrazza privata. E soprattutto il poter dormire direttamente tra le viti della tenuta. "Sono un vero successo sia in alta che in bassa stagione", ha detto Ricardo Rebelo, membro dello staff dell'hotel. "In questo momento stiamo già ricevendo prenotazioni per il 2020".

Nel piccolo villaggio di Sasbachwalden, nella regione tedesca del Baden, i visitatori della cantina Alde Gott possono provare Schlafen im Weinfass (in tedesco "Dormire in un barile di vino"), con otto botti da 8.000 litri, ognuno con un affascinante indirizzo vinoso, come "Rieslingplatz" e "Burgunderplatz". Un'esperienza di una notte per due persone include due bottiglie di vino e colazione, oltre a una vista sulla valle del Reno, anche se le prenotazioni per il 2019 sono già quasi esaurite.

Il successo di queste iniziative è tale che ormai non c'è nemmeno bisogno di arrivare in una cantina per passare una notte in barile. Presso l'Hotel de Vrouwe van Stavoren, nei Paesi Bassi, gli ospiti possono soggiornare in una delle 12 nuove botti di vino che sono state spedite alla proprietà dalla Svizzera. Ci sono due diverse dimensioni della camera-barile: la più piccola è di 15.000 litri, mentre il barile più grande (capacità di 23mila litri di vino) serve da "suite benessere" per due, con un divano, una vasca idromassaggio e un bagno turco.

E non è solo una tendenza Euro-centrica. La Cava Colchagua del Cile è un hotel 'a botte di vino', creato dalla famiglia vinicola del Ravanal con botti che un tempo ospitavano le prime annate del loro vino. Con oltre 12 ettari di terreno, la proprietà comprende otto barili a due piani, un centro benessere, una piscina e una laguna. Le "stanze" di tutte e quattro le iniziative citate partono da un minimo di circa 200 euro.

Ma la moda ha contagiato anche quegli spiriti che invecchiano in barile. In Messico, ovviamente a Tequila, sorge il Matices Hotel de Barricas: situato accanto a una fabbrica di tequila, nelle immediate vicinanze della città, offre ambienti spaziosi, aria condizionata, divano, macchinetta del caffè, minibar, bagno privato con asciugacapelli e terrazza privata con vista incantevole.

 

Italia sugli scudi nelle quotazioni dei fine wine - I dati di Liv-ex

12-10-2019 | News

Vini italiani di prestigio sempre più riconosciuti nel mercato delle...

A Hong Kong lo speakeasy riservato alle donne

12-10-2019 | Estero

Un bar segreto, aperto solo alle donne. Il nuovo speakeasy...

Albiera Antinori è la nuova presidente del Consorzio Bolgheri Doc

11-10-2019 | News

L’assemblea dei Soci del Consorzio per la Tutela dei vini DOC...

Nella terra della biodiversità per celebrare il frutto del meleto biologico Melise nato da terreni incolti

11-10-2019 | Itinerari

I migliori produttori biologici e naturali del Molise e dell'Abruzzo...

Dazi Usa: possibili perdite fino al 35% per l'export di liquori italiani

10-10-2019 | News

Dopo la pubblicazione sul Federal Register della lista di prodotti...

Enoturismo, e-bike, arte tra i filari: nasce la Guida alle Cantine del Piemonte

10-10-2019 | Itinerari

Una guida per raccontare il vino attraverso l’accoglienza. È stata...

Federvini

   Via Mentana 2/B, 00185 Roma
+39.06.49.41.630
+39.06.44.69.421
+39.06.49.41.566
redazione@federvini.it
www.federvini.it
   C.F. 01719400580

Condividi

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news del portale Federvini.

Seguici

  

© 2019 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.

No Internet Connection