Dall'estero

La Colombia ha introdotto l’obbligo per le bevande alcoliche di un certificato sulla corretta prassi di fabbricazione. Originariamente doveva entrare in vigore dal primo febbraio 2019, ma è stato deciso di posticiparne l’obbligo tra due anni. La riforma fiscale ha recentemente introdotto una modifica sul metodo di calcolo del livello di accisa applicata ai vini e alle bevande spiritose, basato in parte su una componente ad valorem.

L’Istituto di statistica della Colombia (DANE), che ha il compito di certificare il prezzo al dettaglio delle bevande alcoliche, ha elaborato un sistema di calcolo: secondo tale previsione si potrebbe delineare questo scenario:

  • Vini: 150 pesos per grado alcolico + ad valorem 20% + 5% IVA
  • Distillati: 220 pesos per grado alcolico + ad valorem 25% + 5% IVA

L’industria nazionale colombiana dei vini e delle bevande spiritose ha inviato una nota al Ministro colombiano del Commercio per sottolineare come il metodo elaborato vada ad incrementare in maniera sensibile i prezzi finali: è stato proposto da un lato di eliminare la componente ad valorem, dall’altro di rimodulare la parte relativa al grado alcolico.

Questa proposta è stata inserita nel “Plan Nacional de desarollo” che dovrà essere discusso al Parlamento colombiano e approvata entro il mese di maggio.

 

I gioielli nascosti della Garfagnana, da Barga a Castiglione, assaporando il Candia

23-08-2019 | Itinerari

Borghi medievali, corsi d’acqua spumeggianti, foreste selvagge, colline e picchi...

Addio a Lapo Mazzei, protagonista del Chianti Classico

22-08-2019 | News

All’età di 94 anni si è spento, nella sua tenuta...

L'assenzio di Pontarlier ottiene l'indicazione geografica

21-08-2019 | Arte del bere

L'assenzio di Pontarlier ha ottenuto l'etichetta di indicazione geografica per...

Complessità, acidità e tannini: in Uk la bevanda analcolica con 20 botaniche per accompagnare cibi gourmet

21-08-2019 | Trend

La britannica Nine Elms ha lanciato No.18, una bevanda senza alcool...

In Usa nasce Spirits United, piattaforma online per migliorare e promuovere l'industria delle bevande alcoliche

21-08-2019 | Estero

Il Distilled Spirits Council ha lanciato Spirits United, una piattaforma...

Aumento dell'Iva: cosa rischiano le aziende del vino

20-08-2019 | News

Uno degli elementi in discussione, durante queste giornate di crisi...

Federvini

   Via Mentana 2/B, 00185 Roma
+39.06.49.41.630
+39.06.44.69.421
+39.06.49.41.566
redazione@federvini.it
www.federvini.it
   C.F. 01719400580

Condividi

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news del portale Federvini.

Seguici

  

© 2019 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.

No Internet Connection