Dall'estero

Lo scorso 15 febbraio il Galles ha annunciato di voler andare avanti nell’introduzione dell’unità minima di prezzo sulle bevande alcoliche. Il Governo del Galles proporrà all’Assemblea nazionale di approvare l’applicazione del “minimum unit price”; nel frattempo il Regno Unito ha notificato attraverso la procedura WTO la bozza di regolamento sull’unità minima di prezzo. Questa misura prende le mosse dall’approvazione dello scorso giugno 2018 del provvedimento “Public Health ( Minimun price for Alcohol) Wales Bill”. 

Come avevamo già riferito in un precedente articolo, la nuova legislazione, sul modello scozzese, fissa un prezzo minimo di 50 penny (circa 70 centesimi) per unità di alcol.
Source: https://www.federvini.it/news-cat/782-dopo-la-scozia,-anche-il-galles-adotta-il-prezzo-minimo-per-gli-alcolici

Vendemmia verde: la graduatoria Agea delle domande accolte

14-07-2020 | News

Con nota n. 46105 del 13 luglio 2020 AGEA Organismo...

Registro telematico, pubblicata la nuova lista di province e comuni

14-07-2020 | Normative

È stata pubblicata la nuova lista delle province e comuni...

Ais Veneto: vino e cultura nel podcast di Sorsi d'Autore

13-07-2020 | Arte del bere

AIS Veneto torna a raccontare il mondo del vino in occasione...

Cantina Italia, 44,1 milioni di ettolitri di vino in giacenza all'8 luglio 2020

13-07-2020 | Studi e Ricerche

Alla data dell’8 luglio 2020 negli stabilimenti enologici italiani erano...

Vendemmia verde: ecco la graduatoria delle domande ammesse

13-07-2020 | News

È disponibile la graduatoria delle domande ammesse alla misura della...

Istruzioni Agea per l'accesso agli aiuti Ocm

13-07-2020 | News

Con le Istruzioni operative n. 65 del 10 luglio 2020...

© 2020 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.

No Internet Connection