L'arte del bere

Un panorama a 360° all'insegna del gusto e dello stile mediterraneo

Si è svolta ieri a Washington l’ultima conferenza regionale organizzata da ICE New York e United States Bartender’s Guild che ha chiuso un vero e proprio roadshow itinerante, iniziato nella città di Seattle il 10 aprile e che ha toccato diversi Stati federali, proseguendo a Las Vegas il 17 aprile, a Cleveland il 24 aprile poi a Miami il primo maggio.

Dieci importanti aziende storiche italiane produttrici di aperitivi, liquori, amari, distillati, tipici della tradizione italiana, associate a Federvini, grazie ai fondi straordinari per il made in Italy, messi a disposizione dal Ministero dello Sviluppo Economico, sono state le protagoniste di seminari, rivolti ai professionisti, incentrati sul tema “No Italy, no cocktail”, per evidenziare che l’Italia è indispensabile nel mondo della mixologia internazionale

 

Tad Carducci, bartender di fama, ha spiegato, attraverso una degustazione guidata, le diverse categorie di prodotti, la loro storia, le caratteristiche e le loro peculiarità organolettiche. I Seminari hanno avuto un taglio educativo e formativo volto a promuovere e spiegare la grande tradizione italiana di bevande spiritose che stanno conquistando con grande successo i consumatori americani in quanto prodotti che abbinano alla tradizione l’innovazione e perché possono accompagnare il pasto dall’inizio alla fine ovvero dall’aperitivo al digestivo.

Nel 2017 l’export di bevande spiritose italiane negli USA ha registrato una buona tendenza sia in valore con quasi 124 milioni di euro (+11% sull’anno precedente) ed in volume con 210 milioni di ettanidri (+9% sul 2016).

Aceto e spezie, arriva la “salsa bruna” della Regina Elisabetta

24-01-2022 | Estero

Dopo i gin arrivano anche le salse reali. In particolare...

Il Regno Unito guida l’e-commerce degli alcolici (11,9%)

24-01-2022 | Studi e Ricerche

Continua la corsa delle vendite online, anche per il settore...

Via libera Ue alle modifiche sulle Doc Barbera d’Alba e Lacrima di Morro d’Alba

21-01-2022 | Normative

Con la pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea del 21 gennaio 2022...

Nuove pratiche enologiche autorizzate in territorio europeo

21-01-2022 | Normative

Con la pubblicazione della Gazzetta ufficiale dell’Unione europea del 19 gennaio 2022...

Londra, crescono le critiche ai piani del governo per i dazi su vino e alcolici

21-01-2022 | Estero

I piani del governo britannico per riformare le regole della...

Frascati debutta tra i crypto wine con un Nft su uno spumante

21-01-2022 | Arte del bere

Il vino Frascati entra nella schiera dei crypto wine con...

© 2022 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.