L'arte del bere

Un panorama a 360° all'insegna del gusto e dello stile mediterraneo

I Celti bevevano il vino molto prima che arrivassero nelle loro terre i romani. Lo conferma uno studio reso noto dal magazine inglese Decanter. I ricercatori lo hanno scoperto analizzando 133 contenitori durante uno studio sulle abitudini degli abitanti dell’Heuneburg (quella che oggi è la regione del Baden-Württemberg) tra il settimo e il quinto secolo avanti Cristo, in piena età del ferro.

Le loro scoperte smentiscono anche l’ipotesi diffusa che a consumare vino fossero solo le classi più agiate. A quanto pare il mutamento di costume avvenne più tardi.

Una parte dei contenitori analizzati contenevano tracce di acido tartarico, ritenuto dagli archeologi un elemento indicativo della presenza di vino.

Si presume che il vino arrivasse dalle zone costiere del Mediterraneo.

Arrivano da Israele le acque 'infuse' di vino

18-02-2020 | Estero

Wine Water sta per arrivare in Europa con le sue...

La Maremma Toscana è la terza Doc più grande della Regione

18-02-2020 | Trend

Il Maremma Toscana Doc, basato sull'omonima IG, è ora la...

Barolo e Barbaresco volano a New York con Bottura

18-02-2020 | Arte del bere

Si è chiusa con successo la 48 ore newyorkese di...

Cresce a 95 milioni il numero di bottiglie prodotte dalla Doc Sicilia nel 2019

18-02-2020 | Trend

Cresce a 95 milioni il numero di bottiglie prodotte dalla...

Effetto Coronavirus: salta la fiera del vino di Chengdu

18-02-2020 | News

Primi effetti dell’epidemia di Coronavirus sul mercato del vino in...

Polonia: in arrivo tasse aggiuntive sulle bevande alcoliche

18-02-2020 | Normative

Il Governo polacco intende adottare un nuovo provvedimento che impone...

© 2020 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.

No Internet Connection