L'arte del bere

Un panorama a 360° all'insegna del gusto e dello stile mediterraneo

I Celti bevevano il vino molto prima che arrivassero nelle loro terre i romani. Lo conferma uno studio reso noto dal magazine inglese Decanter. I ricercatori lo hanno scoperto analizzando 133 contenitori durante uno studio sulle abitudini degli abitanti dell’Heuneburg (quella che oggi è la regione del Baden-Württemberg) tra il settimo e il quinto secolo avanti Cristo, in piena età del ferro.

Le loro scoperte smentiscono anche l’ipotesi diffusa che a consumare vino fossero solo le classi più agiate. A quanto pare il mutamento di costume avvenne più tardi.

Una parte dei contenitori analizzati contenevano tracce di acido tartarico, ritenuto dagli archeologi un elemento indicativo della presenza di vino.

Si presume che il vino arrivasse dalle zone costiere del Mediterraneo.

World Cocktail Day, nasce la drinklist che celebra gli ultimi 100 anni di storia del cinema

13-05-2022 | Trend

Far percorrere ai propri ospiti un viaggio mai intrapreso prima all’insegna...

Addio ad Adriano Grosoli, padre nobile del Balsamico

12-05-2022 | News

Scomparso a 93 anni Adriano Grosoli, l’unico rimasto in vita...

Brexit, il Defra conferma le norme di etichettatura delle bevande spiritose

12-05-2022 | Estero

Il 6 maggio 2022 il Dipartimento per l'ambiente, l'alimentazione e...

Nasce l’Aceto di Mela Annurca Campana

12-05-2022 | Trend

Nasce un aceto di mele di forte identità territoriale. È...

Asolo Prosecco, +33,4% nei primi quattro mesi del 2022

12-05-2022 | Arte del bere

L’Asolo Prosecco ha chiuso il primo quadrimestre 2022 con un ulteriore balzo in...

Bottiglie di spirits protagoniste ad Art City Bologna

12-05-2022 | Trend

Fino al 15 maggio, in occasione di ART CITY Bologna 2022...

© 2022 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.