Trend

Arte, architettura, design, interni, consigli culinari, tendenze, moda e comunicazione. Tutto all'insegna del buon gusto.

La cooperativa Cantine Vitevis, i cui membri possiedono 2.800 ettari di vigneti nel nord-est dell'Italia, provando a usare la viticoltura come strumento per invertire il cambiamento climatico.

Il progetto è stato presentato al convegno "I buoni vini per la terra" organizzato lo scorso 11 ottobre proprio da Cantine Vitevis, cooperativa italiana nata nel 2015 dalla fusione delle cantine Castelnuovo del Garda, Gambellara, Colli Vicentini e Valleogra.

Le sue pratiche agronomiche consentono infatti di aggiungere al suolo più CO2 di quanta ne venga emessa per la coltivazione, includendo la riduzione della lavorazione del terreno attraverso l'agricoltura di precisione, l'aratura minima o nulla, l'uso di fertilizzanti organici, l'inerbimento tra le file con favette o erbe aromatiche, l'uso di scarti di potatura, e l'aggiunta di materia organica al suolo.

Si trattava, in sostanza, di reimpostare i processi per la gestione di 700 ettari vitati partendo dalle indicazioni ottenute attraverso la certificazione SQNPI e misurando il bilancio tra la CO2 emessa e quella captata nel suolo.

Il risultato è stata una generazione di crediti per 4.719 tonnellate di CO2 equivalente nei tre anni previsti per l'ottenimento della certificazione: 1.487 tonnellate nel 2018, 1.640 tonnellate nel 2019 e 1.592 tonnellate nel 2020. Una media di 2,25 tonnellate di CO2 equivalente per ettaro per anno.

Lavorare sulla gestione del vigneto produce quindi risultati più rilevanti in termini di impatto ambientale rispetto al semplice utilizzo di materiali più ecologici, come bottiglie più leggere.

 

Circolare Agea: le misure per il sistema di autorizzazioni degli impianti viticoli

22-03-2023 | Normative

E’ stata pubblicata la Circolare Agea relativa alle disposizioni nazionali attuative delle...

Sotheby's Hong Kong: ad aprile asta di vini da 3,5 milioni di dollari

22-03-2023 | Arte del bere

Dal 2 aprile Sotheby's Hong Kong proporrà una collezione di...

Prosecco, snodo cruciale per il negoziato tra Italia e Australia

22-03-2023 | Estero

Alla fine degli anni 2000 i produttori della zona del...

Vermouth, volumi di produzione raddoppiati per l’eccellenza torinese

22-03-2023 | Trend

Il Vermouth di Torino continua a registrare il trend positivo...

Doc Lugana sempre più wine destination

22-03-2023 | Trend

Il Lugana si conferma una Doc in piena salute, che...

© 2023 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.