News

Un “Ordine” riconosciuto dal governo per gli enotecari. L’Associazione Enotecari Professionisti Italiani (AEPI) è entrata a far parte dell'elenco delle Associazioni che rilasciano un Attestato di Qualità e di Qualificazione Professionale dei servizi prestati pubblicato dal Ministero per lo Sviluppo Economico. 

L'Associazione si è costituita nel novembre del 2016 con l’obiettivo di riunire una serie di figure professionali operanti nel settore del vino, per tutelare le loro attività e garantire ai cittadini gli strumenti necessari per avvalersi delle loro prestazioni. Le attività dell’Associazione si muovono su due binari: promuovere la cultura e il consumo del vino e definire il profilo dell’enotecario come soggetto professionista a tutti gli effetti. 

“Siamo onorati dell'avvenuto inserimento della nostra Associazione negli elenchi ufficiali del Ministero - ha detto il presidente di AEPI Francesco Bonfio - la nostra richiesta d'ammissione è durata quasi due anni, è stata sottoposta ad accurate verifiche e controlli, ha attraversato due Governi per giungere a questo ambito traguardo. Vediamo questo successo come il punto di partenza di un'affasciante avventura per affermare l'importante ruolo dell'enotecario professionista. Questa figura professionale potrebbe diventare il fulcro di un processo di evoluzione culturale nel mondo del vino nella consapevolezza del ruolo che questo ha in un'alimentazione intelligente e consapevole”.

Con la legge numero 4 del 14 gennaio 2013 il Parlamento ha recepito un Regolamento Comunitario introducendo una normativa che riguarda le professioni non organizzate in Ordini e Collegi dando loro una regolamentazione e offrendo la possibilità a questi professionisti di riunirsi in associazioni inserite in un elenco tenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico.

AEPI ha attivo uno sportello per i consumatori, si è data un codice deontologico e obbliga i suoi soci all'aggiornamento professionale.

In AEPI trovano un punto di riferimento professionisti che operano in enoteche, wine bar, ristoranti, osterie, specialisti in servizi sul vino e sugli alcolici.

Sondaggio tra wine lovers: l'Italia è The World’s Best Wine Country

18-07-2019 | Arte del bere

L’Italia sale sul podio dei paesi produttori di vino. Lo...

Oiv: la Cina primo produttore di uva anche nel 2018

17-07-2019 | Studi e Ricerche

La Cina, nonostante un calo dell'11% nel 2018, è il...

Premio Masi: ecco i vincitori dell'edizione 2019

16-07-2019 | News

Cinque interpreti di una forte identità culturale e delle virtù...

Il deputato popolare tedesco Norbert Lins è il nuovo presidente di Comagri

16-07-2019 | News

I deputati della commissione per l'agricoltura del Parlamento europeo (Comagri)...

Accordo di libero scambio tra Ue e Giappone: presto una procedura semplificata per vino e spiriti

15-07-2019 | Normative

L’Accordo di libero scambio tra l’Unione europea ed il Giappone...

Onav e Università di Torino: arriva la prima Scuola Universitaria per Maestri Assaggiatori di Vino

15-07-2019 | News

Ci sono voluti anni di lavoro e confronto di alcune...

Federvini

   Via Mentana 2/B, 00185 Roma
+39.06.49.41.630
+39.06.44.69.421
+39.06.49.41.566
redazione@federvini.it
www.federvini.it
   C.F. 01719400580

Condividi

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news del portale Federvini.

Seguici

  

© 2019 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.

No Internet Connection