News

Lo spostamento del termine da parte dell’Agenzia delle Dogane per la presentazione del bilancio di materia e del bilancio energetico dei depositi fiscali di vino dal 15 agosto al 10 settembre è stato accolto con molto favore dalle organizzazioni della filiera vitivinicola.

“E’ un passo concreto in avanti verso il processo di semplificazione ed unificazione degli adempimenti  che le nostre imprese  costantemente richiedono  per il settore”.

Il posticipo al 10 settembre consente infatti di concentrare in un'unica scadenza gli adempimenti dovuti alla disciplina delle accise e quelli inerenti la presentazione della dichiarazione di giacenza.

“Ringraziamo l’Agenzia delle Dogane per la disponibilità e la celerità con cui ha accolto l’istanza delle organizzazioni ed auspichiamo che il processo di semplificazione possa proseguire di concerto con il MIPAAFT  verso la completa informatizzazione dei procedimenti con il  recupero diretto delle informazioni  richieste da quelle già fornite dagli operatori per via telematica. Sarebbe la perfetta chiusura del cerchio ed una reale facilitazione per le aziende che ci auguriamo possa  avverarsi dalla prossima campagna” .

Tour sciistici sulle Dolomiti alla scoperta della Grande Guerra

02-02-2023 | Itinerari

In questo periodo dell'anno le Dolomiti sono una delle mete...

Nuova viticoltura, studio sui vitigni resistenti

01-02-2023 | Studi e Ricerche

Unire qualità alla concreta sostenibilità: è questo lo spirito che...

Abruzzo eletta regione vinicola dell'anno per Wine Enthusiast

01-02-2023 | Arte del bere

Riconoscimento prestigioso per l'Abruzzo proveniente dagli Stati Uniti, dove Wine Enthusiast...

Piano Gestione dei Rischi, via libera da Stato-Regioni

01-02-2023 | Normative

Tra le novità del Piano di Gestione dei Rischi in Agricoltura...

Parlamento Ue: interrogazione urgente sull’etichettatura degli alcolici in Irlanda

01-02-2023 | News

Un'interrogazione urgente alla Commissione Ue sull'etichettatura degli alcolici voluta dall'Irlanda...

Usa, calano le vendite dirette delle case vinicole ma cresce il valore delle bottiglie

01-02-2023 | Arte del bere

Le vendite dirette delle cantine americane (direct-to-consumer) sono calate del...

© 2023 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.