News

Whiskey americani e Bourbon nel mirino. Non incapperanno solo nei nuovi dazi preannunciati da Bruxelles ma finiscono anche nella lista nera della Cina, che risponde alla mossa di Trump sulle esportazioni di tecnologie cinesi negli Usa.

Il presidente americano aveva annunciato l’imposizione di dazi su prodotti made in China del valore di 50 miliardi di dollari: tecnologie che vanno dall’aerospaziale alla robotica, senza toccare però cellulari e Tv.

Dazi dal 6 luglio

La risposta di Pechino non si è fatta attendere. È stata prospettata una ritorsione che riguarderà, tra gli altri prodotti, semi di soia, succo d’arancia, aragoste, salmone, sigari e whiskey. I prodotti colpiti sono stati ovviamente scelti con cura, al fine di non provocare un impatto negativo sull’economia cinese (quindi categorie facilmente sostituibili con importazioni da altri Paesi) e focalizzate sull’export di beni delle aree rurali americane, la base elettorale più forte di Trump.

Non solo Ue e Cina in campo

I dazi cinesi entreranno in vigore il 6 luglio, dunque qualche giorno dopo l’avvio di quelli europei. Per il whiskey americano è prevista una tariffa del 25%. 

Anche il Messico introdurrà dazi (dal 15 al 25%) sulle importazioni dall’America di maiale, mele, patate e Bourbon.

I timori dei produttori di spirits americani

Le decisioni di Europa e Cina preoccupano molto i produttori americani di spririts: l’associazione che li riunisce ha scritto al Segretario al Commercio Wilbur Ross che sono a rischio dazi esportazioni del valore di circa 760 milioni di dollari, vle a dire il 46% dell’export globale di spirits Usa e il 65% delle esportazioni globali di whiskey americano.

Il Portogallo rinuncia al Nutriscore

27-05-2024 | News

Il Portogallo rinuncia al Nutriscore. José Manuel Fernandes, nuovo ministro...

Ismea aggiorna i termini: nuove scadenze per le garanzie Gr8 e U35

27-05-2024 | Normative

La Commissione europea, con la decisione C(2023) 9090 final del...

Rapporto Agriturismo: massimo storico di aziende e focus su sostenibilità e innovazione

27-05-2024 | Studi e Ricerche

Nuovo massimo storico per le aziende agrituristiche italiane. È il...

Per il centenario Oiv lancia un concorso fotografico sul cambiamento climatico

24-05-2024 | News

Nell’ambito del Centenario dell’OIV e dell’Anno internazionale della vigna e...

Cina, la lenta avanzata dei wine bar

24-05-2024 | Trend

Continua la crescita dei bar in Cina. La “Guida ai...

Scoperte in una cantina austriaca ossa di mammut di 40mila anni fa

24-05-2024 | Trend

Un viticoltore austriaco ha fatto una scoperta spettacolare durante i...

© 2024 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.