News

Il Consorzio di Tutela dell’Aceto Balsamico di Modena Igp ha vinto definitivamente la causa contro la società tedesca Balema  all’ultimo grado di giudizio in Germania. L’oggetto del contendere è la tutela del termine “Balsamico” e la sua portata evocativa nei confronti dell’Aceto Balsamico di Modena. Dopo la sentenza di primo grado del tribunale di Mannheim, fortemente favorevole alle tesi del Consorzio, e quella della corte d’Appello di Karlsruhe che, ribaltando l’esito del procedimento, aveva negato la possibilità di tutelare il termine “balsamico”, questa mattina è arrivata la sentenza della Suprema Corte Federale Tedesca, ultimo grado di giudizio in Germania. La Suprema Corte ha rigettato la sentenza di appello e accolto il ricorso del Consorzio rinviando la procedura alla Corte di Giustizia dell’Unione Europea per un parere pregiudiziale. 

"Il provvedimento non poteva essere più positivo – afferma il direttore Federico Desimoni –, in primis perché la sentenza di appello non è stata confermata e con essa sono state rigettate le motivazioni giuridiche totalmente infondate su cui il provvedimento si basava; secondariamente, perché il rinvio alla Corte di Giustizia dell’Unione porterà finalmente alla formulazione di un precedente applicabile su tutto il territorio comunitario: un passo fondamentale per raggiungere, presto, una piena tutela della nostra denominazione nei confronti di evocazioni e imitazioni". 

Negli ultimi anni la giurisprudenza della Corte di Giustizia dell’Ue è stata fortemente positiva e favorevole alla tutela dei prodotti Dop e Igp proprio nei confronti di evocazioni e imitazioni. E' quindi possibile che presto i precedenti già consolidati vengano arricchiti da un’ulteriore provvedimento, questa volta inerente l’oro nero di Modena. Un’ottima notizia per i produttori di Aceto Balsamico di Modena, ma anche per i consumatori di tutta Europa che potranno così godere dei frutti di una maggiore tutela, dell’eliminazioni di pratiche scorrette e di concorrenza sleale e soprattutto di una maggiore trasparenza nell’etichettatura dei prodotti alimentari.

Oiv: la Cina primo produttore di uva anche nel 2018

17-07-2019 | Studi e Ricerche

La Cina, nonostante un calo dell'11% nel 2018, è il...

Premio Masi: ecco i vincitori dell'edizione 2019

16-07-2019 | News

Cinque interpreti di una forte identità culturale e delle virtù...

Il deputato popolare tedesco Norbert Lins è il nuovo presidente di Comagri

16-07-2019 | News

I deputati della commissione per l'agricoltura del Parlamento europeo (Comagri)...

Accordo di libero scambio tra Ue e Giappone: presto una procedura semplificata per vino e spiriti

15-07-2019 | Normative

L’Accordo di libero scambio tra l’Unione europea ed il Giappone...

Onav e Università di Torino: arriva la prima Scuola Universitaria per Maestri Assaggiatori di Vino

15-07-2019 | News

Ci sono voluti anni di lavoro e confronto di alcune...

Cracovia Capitale europea della Cultura gastronomica 2019

15-07-2019 | Trend

Cracovia è la Capitale Europea della Cultura Gastronomica 2019. Il riconoscimento...

Federvini

   Via Mentana 2/B, 00185 Roma
+39.06.49.41.630
+39.06.44.69.421
+39.06.49.41.566
redazione@federvini.it
www.federvini.it
   C.F. 01719400580

Condividi

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news del portale Federvini.

Seguici

  

© 2019 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.

No Internet Connection