News

La Ue chiarisce l'ambito del criterio di 'forza maggiore'. Non una decisione 'caso per caso', ma di fronte a "calamità naturali o eventi metereologici estremi" - come alluvioni e siccità - i Paesi membri possono stabilire che per gli agricoltori di tutta l'area colpita debba applicarsi la clausola di 'forza maggiore', consentendo a chi non può soddisfare tutti i requisiti della Pac di non vedersi imporre sanzioni e di non perdere i fondi Ue.

Lo chiarisce la Commissione europea in una comunicazione volta a spiegare l'uso del principio giuridico di 'forza maggiore', parte del pacchetto di semplificazione della Politica agricola comune (Pac) varato per rispondere alle proteste dei trattori.

L'esecutivo ricorda che, di norma, la decisione sul riconoscimento di una situazione come 'di forza maggiore' deve essere presa caso per caso, ma per evitare che gli agricoltori debbano compilare "richieste individuali o fornire prove", la possibilità riservata ai governi e l'ampliamento del campo di applicazione "ridurrà l'onere amministrativo per gli agricoltori e le autorità nazionali", facilitando così una "risposta rapida" alle crisi.
Ricordando che la 'forza maggiore' in quanto "eccezione, deve essere interpretata e applicata in modo restrittivo", Bruxelles spiega ancora che il riconoscimento spetta alle autorità competenti nazionali, che per raccogliere prove potranno usare dati satellitari dell'area interessata, senza la necessità di disporre di dati satellitari specifici delle singole aziende.

Alla scoperta dei sapori di Trapani: un viaggio enogastronomico dal mare alla valle del Belice

13-06-2024 | Itinerari

Un viaggio enogastronomico nella provincia di Trapani è un'esperienza che...

Masaf: deroga al 3% per la ristrutturazione dei vigneti nelle aree colpite da peronospora

13-06-2024 | Normative

Il Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste (Masaf)...

Vent’anni di export: la corsa di vino e spirits sui mercati internazionali

12-06-2024 | News

Negli ultimi anni, il panorama mondiale dell'export di vino e...

In dono ai Capi di Stato del G7 l’Atlante del patrimonio agroalimentare italiano

12-06-2024 | News

In occasione del prossimo G7, il governo italiano ha deciso...

Usa, indagine sulle sovvenzioni cinesi ai produttori di bottiglie

12-06-2024 | Estero

Il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti ha stabilito in...

No Binge: premiato il progetto dell’Università di Verona

11-06-2024 | News

Ancora un successo per “No Binge – Comunicare il consumo responsabile”, il...

© 2024 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.