News

Un dibattito scientifico su alimentazionestili di vita e consumo, condotto da più di trenta tra i massimi esperti della ricerca medica mondiale. È quello che si è tenuto in Spagna, a Toledo dal 18 al 20 ottobre scorso, nell’ambito dell’International Congress Lifestyle, Diet, Wine & Health, la manifestazione organizzata con cadenza biennale dal Wine Information Council, il network scientifico e accademico dedicato alla ricerca su vino, lifestyle e salute, con il sostegno di Wine in Moderation e la sponsorship di Federvini oltre che della Federazione spagnola del vino e di altri soggetti in rappresentanza del settore vitivinicolo iberico.

L’evento, il più importante per la comunità scientifica internazionale degli ultimi cinque anni sulle tematiche degli stili di vita, della nutrizione e del consumo di bevande alcoliche, ha analizzato in dettaglio molteplici focus specifici alla luce dei nuovi studi e ricerche condotte a livello globale: dalla valutazione delle abitudini alimentari, del ruolo dell’attività fisica e della qualità e durata del sonno per la salute dell’organismo.

Nel corso del denso programma scientifico, che ha visto anche gli interventi di esperti medici italiani quali il prof. Giovanni De Gaetano, attuale presidente del Consiglio Direttivo di Neuromed, della dott.ssa Licia Iacoviello, direttrice del Dipartimento di Epidemiologia e Prevenzione dell'IRCCS Neuromed di Pozzilli (Isernia) e professoressa associata di Epidemiologia Genetica presso l'Università di Buffalo negli Stati Uniti e del prof. Francesco Violi, professore emerito di Medicina Interna della Prima Facoltà di Medicina dell’Università La Sapienza di Roma, sono state avanzate evidenze scientifiche che affermano che il consumo moderato abbinato anche alla dieta mediterranea tradizionale, largamente riconosciuta e avvalorata dalla scienza, può contribuire ad uno stile di vita equilibrato.

“Quando parliamo delle nostre eccellenze quali gli aperitivi, i vini, i distillati e i liquori non possiamo che sottolineare come lo stile di consumo italiano tipicamente mediterraneo rappresenti un modello virtuoso. La nostra attenzione al tema del consumo responsabile e consapevole di tutte le bevande alcoliche deve certamente continuare a essere massima, andando però a contrastare anche narrative deteriori che demonizzano un settore che è parte integrante della nostra tradizione. Ricerche e studi recenti ci dicono infatti che un consumo corretto e responsabile di bevande alcoliche può essere parte integrante di uno stile di vita che trovi nell’equilibrio la sua essenza. Dobbiamo continuare a mantenere ferma la distinzione tra abuso, senz’altro nocivo e dannoso per la salute, e consumo moderato ispirato alla tradizione di una dieta mediterranea equilibrata” ha commentato il direttore di Federvini Marco Montanaro a margine dell’evento.

“Il Congresso di Toledo è stata l’occasione per mettere insieme il mondo scientifico sui temi più attuali e per esplorare le ultime evidenze in materia di abitudini e approcci verso una cultura e uno stile di vita di qualità” ha aggiunto il presidente di Wine in Moderation Sandro Sartor. “Il vino rappresenta un elemento portante della nostra cultura e tradizione enogastronomica ed è parte della dieta mediterranea, a sua volta patrimonio culturale universale dell’Unesco. Il modello di consumo mediterraneo è tipicamente conviviale, la cui essenza è contraddistinta dalla misurata piacevolezza del convivium e l’Italia può certamente essere presa a riferimento come esempio”.

 

Usa: in arrivo una strategia nazionale per ridurre gli sprechi alimentari e migliorare il riciclo

20-06-2024 | Estero

Il 12 giugno 2024, la Food and Drug Administration (Fda)...

La Thailandia rivede la legge sul controllo degli alcolici

20-06-2024 | Arte del bere

Il 12 giugno 2024, un Comitato dell'Assemblea Nazionale della Thailandia...

Vino: Lollobrigida soddisfatto per la chiusura della procedura di notifica belga all’Ue

19-06-2024 | News

Il ministro dell'Agricoltura, della Sovranità alimentare e delle Foreste, Francesco...

La Russia minaccia di applicare dazi del 200% sul vino di alcuni paesi europei

19-06-2024 | Estero

Il governo russo ha minacciato di imporre una tariffa del...

Assemblea generale di spiritsEUROPE a Roma: impegno contro gli abusi, no al proibizionismo

18-06-2024 | News

Ha preso il via oggi a Roma l’Assemblea Generale di spiritsEUROPE...

Via libera Ue alla Nature Restoration Law, il regolamento sul ripristino delle aree naturali

18-06-2024 | News

Il Consiglio dell’Unione Europea, l’istituzione che riunisce i ministri dei...

© 2024 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.