News

Anche nel 2021 gli Stati Uniti si confermano il principale mercato di sbocco per i vini italiani. Secondo l'elaborazione Federvini su dati ISTAT dei primi nove mesi dell'anno abbiamo venduto negli Usa vini e mosti per 1,3 miliardi di euro, il 23,2% in più rispetto allo stesso periodo 2020, quando si era registrato il 5,9% in meno rispetto all 2019, anno pre-pandemia. Tra i grandi mercati export l'unico ad aver visto un segno positivo nel confronto 2020/19 era la Germania (+5%) che anche nel 2021 vede una crescita del 7,9%. In termini percentuali il balzo maggiore quest'anno è stato registrato in Corea (60,9 milioni di euro), segno meno sul mercato spagnolo (-10,9%) e in Lettonia (-27,4). La terza destinazione delle nostre vendite all'estero è il Regno Unito, che in questo primo anno post-Brexit ha visto una crescita del 6% (512 milioni). Andamento positivo anche in Cina (forse anche beneficiando del blocco di acquisti di vini australiani a causa dei forti dazi introdotti): +53% (92,5 milioni).

Il calo a consuntivo dei vini e mosti in un anno anomalo come il 2020 non è stato rilevante (-2,3%), mentre l’aceto ha addirittura segnato un progresso (+4,7%). Solo le acquaviti e liquori hanno registrato l’anno scorso una flessione di peso (-7,6%).  

E’ significativo che, sia i vini e mosti che le acquaviti registrano, nell’anno in corso, progressi importanti, anche “al netto” delle flessioni precedenti. Mentre l’aceto, dopo l’exploit in controtendenza dell’anno scorso, registra invece un assestamento.

Per quanto riguarda nello specifico l'aceto in questi nove mesi va segnalato il grande balzo in Cina (+107,7%) mentre spicca il calo di vendite in Canada (-12,4%), che è il quinto mercato in valore (6,4 milioni). Il dato però fa seguito ad una rilevante crescita nel 2020 (+21,1%). Anche per l'aceto il primo mercato sono gli Usa (+1,6%).

Infine acquaviti e liquori. Il consuntivo dei primi nove mesi segna +24,7%. Ottima performance negli Usa (+30%) e in Cina  (+81,3%). Unico calo in un mercato rilevante è quello francese (-4,2%)

Tabella vini e mosti FEDERVINI_-_Principali_destinazioni_ANNO_2021-_Gennaio-Settembre_-_Vini_e_mosti_valore.xls

Tabella aceto FEDERVINI_-_Principali_destinazioni_ANNO_2021-_Gennaio-Settembre_-_Aceto_valore.xls

Tabella acquaviti e liquori FEDERVINI_-_Principali_destinazioni_ANNO_2021_-_Gennaio-Settembre_-_Acquaviti_e_liquori_valore.xls

 

 

Gli aumenti di energia e materie prime rischiano di paralizzare l'agroalimentare. Appello a Draghi

18-01-2022 | News

Per il comparto agroalimentare si prospetta un vero e proprio...

Il biossido di titanio (E171) eliminato dagli elenchi degli additivi alimentari autorizzati

18-01-2022 | Normative

Con la pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea del 18 gennaio 2022 del regolamento...

Confindustria: come attenuare l’effetto-rincari delle commodity

17-01-2022 | News

L'aumento dei prezzi delle materie prime sui mercati internazionali, iniziato...

Vine Master Pruners, in arrivo nuovi corsi di potatura della vite

17-01-2022 | Trend

In arrivo i nuovi corsi Vine Pruner Advanced promossi dall'Academy...

A Dubai piramide di coppe da champagne da Guinness dei primati

17-01-2022 | Arte del bere

Con un'altezza di 8,23 metri, una piramide realizzata da 54.740...

Doc Sicilia, dal 1° gennaio il sigillo di Stato sulle bottiglie

17-01-2022 | Normative

Dal 1° gennaio 2022 arriva sulle etichette dei vini Doc...

© 2022 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.