News

Nel quadro del negoziato PAC, l’Italia ha ottenuto la proroga al 31 dicembre 2022 delle autorizzazioni per i nuovi impianti e per i reimpianti in scadenza nel 2020 e nel 2021.

Più precisamente, nelle bozze dei testi relativi al pacchetto di riforma della PAC post 2020 diramati dalla Presidenza slovena - che è succeduta al Portogallo nella Presidenza di turno dell’Unione - è confermata la soluzione concordata a livello politico nelle scorse settimane ovvero la proroga al 31 dicembre 2022 della validità delle autorizzazioni per gli impianti viticoli (sia di nuovo impianto che di reimpianto) in scadenza nel 2020 e 2021, come richiesto a più riprese da Federvini.

Grappa: nel 2020 export cresciuto del 13%

23-07-2021 | Trend

L'export di grappa è aumentato del 13% nel 2020 nonostante...

Pubblicato il vademecum vendemmiale ICQRF per la campagna vitivinicola 2021/2022

23-07-2021 | News

Pubblicato sul portale del Mipaaf il vademecum vendemmiale ICQRF per...

"Tra Cielo e Terra", al via il 31 luglio Calici di stelle

23-07-2021 | Itinerari

Con decine di appuntamenti da Nord a Sud della penisola...

Palmucci (Enit): il turismo del vino è cultura, sostenibilità e innovazione

23-07-2021 | Itinerari

"Nel nostro Paese il turismo del vino sta sempre più...

Degustazioni Dop tra i sentieri più nascosti delle terre del Primitivo di Manduria

23-07-2021 | Itinerari

A piedi lungo i sentieri tra le bellezze storiche, naturalistiche...

Enologi ed enotecnici: le novità del Ddl che disegna figure professionali per le sfide future

22-07-2021 | News

Il Parlamento ha all'esame il Ddl su “Ordinamento della professione...

© 2021 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.