News

Un italiano al vertice Oiv. È Luigi Moio, 60 anni, professore ordinario di Enologia alla Facoltà di Agraria dell’Università Federico II e direttore della sezione di scienze della vite e del vino della stessa università. È stato nominato presidente dell’Organizzazione internazionale della vigna e del vino, di cui era già vicepresidente dal 2019. 

Nella sua secolare storia (fu fondato nel 1921 come Istituto internazionale del vino) al vertice dell’Oiv sono arrivati solo tre italiani. Prima di Moio solo Mario Fregoni e Pier Giovanni Garoglio. Figlio dell’imprenditore vitivinicolo Michele Moio, scomparso due anni fa, il professore ha associato gli studi all’esperienza diretta nell’azienda paterna, dopo la laurea in Agraria e l’esperienza da ricercatore in Francia. Come ricorda Civiltà del bere, da oltre 25 anni Luigi Moio si occupa degli aspetti sensoriali, biochimici e tecnologici dell’aroma del vino. È autore di circa 250 pubblicazioni scientifiche con un H-Index di 41 per Google Scholar, 32 per Scopus e 32 per WOS, con oltre 4800 (Google Scholar), 2800 (Scopus) e 2900 (WOS) citazioni. Dal 1998 è esperto scientifico del Ministero delle Politiche agricole. Dal 2009 al 2014 è stato Presidente del Gruppo di Esperti Tecnologici dell’Oiv e dal 2015 al 2018 della Commissione Enologica. È membro dell’Accademia dei Georgofili e dell’Accademia Italiana della Vite e del Vino.

Rientrato in Italia alla metà degli anni Novanta, è stato uno dei protagonisti della cosiddetta ‘rivoluzione enologica campana’ fornendo un impulso decisivo per la conoscenza e valorizzazione dei vitigni autoctoni regionali: aglianico, fiano, falanghina, greco. 

Qatar Duty Free acquisisce il monopolio di vendita degli alcolici

01-03-2024 | Estero

Qatar Duty Free ha annunciato l'acquisizione completa di Qatar Distribution...

Whiskey re dell’export di spirits Usa con una quota del 63%

01-03-2024 | Estero

Whiskey sul podio delle esportazioni di spirits americane, con una...

Grandi Borgogna: per acquistarli in Norvegia fino a un mese davanti al negozio in tenda

29-02-2024 | Trend

I norvegesi più appassionati di vini di Borgogna anche quest’anno...

Maxi furto di vini di pregio in Borgogna

29-02-2024 | Arte del bere

Un dipendente di una casa vinicola della Borgogna è sospettato...

Approvato il Ddl sull'imprenditoria giovanile nel settore agricolo

29-02-2024 | Normative

Il Senato ha dato il suo via libera definitivo al...

Via libera definitiva al Regolamento sulle IG: ecco tutte le novità per la Dop economy

29-02-2024 | News

Il nuovo regolamento sulle Indicazioni geografiche dell'Unione europea di vini...

© 2024 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.