News

"Sono scritte nero su bianco le richieste pressanti dei settori vitivinicolo e ortofrutticolo italiano, da noi fatte proprie e oggi ufficializzate in una lettera del presidente della commissione Agricoltura del Parlamento europeo, Norbert Lins e al commissario alla Politica agricola, Janusz Wojciechowski". Così Paolo De Castro, coordinatore S&D alla commissione Agricoltura del Parlamento europeo, precisando: "Sono pronto a continuare il pressing politico fino a quando il commissario europeo presenterà un terzo atto delegato in cui ci aspettiamo di trovare nuove misure eccezionali, di cui i due comparti hanno estrema necessità per riemergere dalle conseguenze nefaste della crisi del coronavirus. Il commissario Wojciechowski  - prosegue De Castro - martedì ha fatto delle promesse a Bruxelles, nella riunione dei capigruppo della commissione Agri al Parlamento europeo,  ma non abbasseremo la guardia finché non vedremo il contenuto del nuovo atto".

"Nella lettera inviata oggi - spiega l'eurodeputato PD - chiediamo ancora una volta per il settore ortofrutticolo di aumentare i tassi di cofinanziamento dell'Ue per i fondi operativi, senza costi aggiuntivi per il bilancio europeo". "Quanto al settore del vino - sottolinea De Castro - chiediamo una maggiore flessibilità in materia di etichettatura per l'anno di raccolta e la possibilità di utilizzare aiuti di Stato per le misure più urgenti, dalla riduzione produttiva alla promozione congiunta. Ma abbiamo anche necessità di estendere alle attività enoturistiche il campo di applicazione delle misure finanziate dai piani nazionali di sostegno per il vino, in linea con l'obiettivo annunciato dalla Commissione di rilanciare il turismo locale, culturale e rurale".

"Non ultimo, per ristabilire la fiducia tra la Commissione, il Parlamento e il comparto vitivinicolo,  proponiamo di istituire un gruppo di alto livello per il rilancio economico del settore e valutare la possibilità di estendere la flessibilità e le misure di crisi anche al 2021. Stiamo facendo un passo importante per dare finalmente risposte ai nostri produttori - conclude De Castro - e siamo fiduciosi che questo sia l'inizio di un dialogo costruttivo tra tutte le parti coinvolte per i prossimi anni".    

 

Regno Unito: le accise sull'alcool potrebbero essere radicalmente riviste

21-10-2021 | Estero

Il Sunday Times ha reso noto che il cancelliere del...

Carenza di camerieri? Il Giappone li rimpiazza con i robot

20-10-2021 | Estero

Come molti paesi, il Giappone soffre attualmente di una carenza...

Il futuro delle enoteche: mercato, turismo e digitalizzazione

20-10-2021 | Arte del bere

A Vinitaly Special Edition 2021 arriva forte e chiaro il...

DG Grow lancia una survey su norme Ue, Iva e accise. Ecco come partecipare

20-10-2021 | News

La DG Grow ha lanciato un'indagine sulle esigenze, le esperienze...

Farm to Fork, De Castro: passi avanti su tracciabilità e sostenibilità

20-10-2021 | News

"Adesso possiamo dirlo, il Parlamento rimette al centro della Strategia...

Vini DOC e DOCG Frascati superiore verso la modifica temporanea dei disciplinari di produzione

20-10-2021 | Normative

Nella Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana del 19 ottobre 2021 è stata...

© 2021 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.