News

Il monopolio svedese dell'alcool, Systembolaget, ha comminato alla società di e-commerce  Vivino un'ammenda di 3 milioni di corone, sostenendo che la app per la vendita di vino viola la legge del paese sull'alcool.

Come riportato da Dagens Juridik e The Drink Business, Systembolaget ha presentato una denuncia presso il tribunale per i brevetti e il mercato di Stoccolma dichiarando che “la vendita di bevande alcoliche di Vivino è in violazione della legge sull'alcool ed è illegale".

La società danese che vende vino online ha iniziato a operare in Svezia nel settembre 2019.

“Systembolaget - hanno comunicato i funzionari dell’ente statale - detiene il monopolio delle vendite al dettaglio - sia fisiche sia nei negozi sia nelle vendite online - di bevande alcoliche ai consumatori svedesi in Svezia. Quando Vivino vende bevande alcoliche ai consumatori svedesi tramite vendite a distanza, gestisce un'attività di commercio al dettaglio in Svezia e di conseguenza agisce in violazione della legge ".

Un particolare punto di contestazione sembra essere l'uso da parte di Vivino della definizione "fredagsmys" (tradotte come "Venerdì sera in" e "Black Friday”) per commercializzare bevande contenenti alcol.

Il cartello svedese aveva inviato ha inizialmente inviato una diffida a Vivino il 22 gennaio di quest'anno. L’azienda aveva risposto che le sue operazioni in Svezia erano completamente legali.

Vivino vanta oltre 40 milioni di utenti in tutto il mondo con quasi 12 milioni di vini elencati sul suo sito.

Nel 2016 l'app ha ottenuto un forte input di risorse da parte dell'ex ceo di Moët Hennessy, Christophe Navarre.

L'anno seguente, Vivino ha lanciato un nuovo servizio premium che offre ai clienti la consegna gratuita di 32.000 vini diversi.

Nel 2018, la società ha raccolto altri 20 milioni $ in un round di raccolta fondi guidato dalla società di investimento SCP Neptune International.

Investimenti 2024-2025: il Masaf proroga le domande

21-02-2024 | Normative

Il Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste (Masaf)...

Ratifica dell’accordo Ue-Canada: i benefici per vini e spiriti italiani

20-02-2024 | News

Si è svolta  l’Audizione informale di Federvini sulla Ratifica ed esecuzione...

Confindustria presenta "Fabbrica Europa": strategie per il futuro competitivo dell'industria europea

20-02-2024 | News

Il 20 febbraio a Roma, Confindustria ha presentato il documento...

Cile: studi per l’utilizzo alimentare dei residui di produzione di vino e birra

20-02-2024 | Studi e Ricerche

Le scienziate cilene Carmen Soto e Lida Fuentes stanno conducendo...

Italia 2024: Confindustria vede sfide e opportunità, serve una spinta sul Pnrr

19-02-2024 | News

Secondo l'ultimo rapporto del Centro Studi di Confindustria l'anno in...

Modifica disciplinare vino Piceno

15-02-2024 | Normative

Sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana del 13 febbraio 2024...

© 2024 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.