News

Partiti di maggioranza ed opposizione hanno presentato emendamenti alla Legge di Bilancio per aiutare i produttori di aperitivi, liquori e altre tradizionali bevande alcoliche,  che rappresentano una delle eccellenze del ‘saper fare’ italiano nel mondo. 

In particolare, si tratta di due emendamenti: il primo inteso a ridurre le accise del 2% su spiriti e prodotti alcolici intermedi e il secondo rivolto ad eliminare il contrassegno di Stato sulle stesse categorie.

L’ammontare complessivo è pari a circa 20 milioni di euro (rispettivamente: 13 milioni di decremento per l’accisa e 7 milioni per il contrassegno di Stato) che aiuterebbero le aziende a far fronte - anche se solo in parte - ad una misura iniqua e ingiustificata come i dazi USA.

Federvini ha infatti calcolato che - prendendo come punto di riferimento il dato a valore delle esportazioni in USA nel 2018 - l’impatto stimato dei dazi sui liquori e cordiali italiani è pari a quantomeno 40 milioni di dollari all’anno.

“Stiamo parlando di un’iniziativa importante con un impatto sia sostanziale sia emotivo per  centinaia di aziende che consentirebbe a tutti noi di guardare con più ottimismo al futuro del comparto - ha dichiarato Micaela Pallini, Presidente Gruppo Spiriti di Federvini  - ad un mese dall’entrata in vigore dei dazi oltre ad un calo delle vendite registriamo l’aggravio di costi derivanti dalle quote di mercato che i produttori italiani stanno perdendo sul mercato USA a tutto vantaggio di altri operatori (statunitensi e non) che hanno modo di commercializzare i loro prodotti “Italian sounding” liberamente, dal limoncello del New Hampshire agli amari di Washington D.C. al fernet della California”.

Cancellato Vinexpo Hong Kong, l’evento sarà a Shenzhen

19-01-2022 | Estero

Cancellata la fiera Vinexpo di Hong Kong fissata per maggio...

Vini del Monferrato, l’exploit del Ruchè

19-01-2022 | Trend

Il Ruchè docg abbatte la storica barriera del milione di...

L'enoturismo è donna: +12% le prenotazioni dal pubblico femminile

19-01-2022 | Itinerari

Crescono le donne che acquistano le esperienze enoturistiche in cantina...

Il territorio del Collio tra i protagonisti di Wine Odissey

18-01-2022 | Arte del bere

Il Collio, con il suo territorio e la sua tradizione...

Gli aumenti di energia e materie prime rischiano di paralizzare l'agroalimentare. Appello a Draghi

18-01-2022 | News

Per il comparto agroalimentare si prospetta un vero e proprio...

Il biossido di titanio (E171) eliminato dagli elenchi degli additivi alimentari autorizzati

18-01-2022 | Normative

Con la pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea del 18 gennaio 2022 del regolamento...

© 2022 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.