News

Il Wto, l'Organizzazione mondiale del commercio, ha stabilito che gli Usa potranno imporre dazi agli europei per 7,5 miliardi di dollari come compensazione per gli aiuti illegali concessi al consorzio aeronautico Airbus.

La decisione era attesa. Ora si aspetta l’azione degli Usa e soprattutto la lista dei prodotti colpiti, tra i quali, come noto, potrebbe esserci anche il vino.

In sostanza, il Wto ha riconosciuto la validità delle proteste del governo Usa secondo cui Bruxelles  ha fornito aiuti di stato al consorzio europeo che produce gli Airbus. A questo punto gli Stati Uniti sono autorizzati a imporre dazi fino a 7,5 miliardi su diversi prodotti in arrivo dalla Ue, dalla manifattura all'alimentare.

E la Ue come reagirà? ”L'Europa deve iniziare a immaginare strumenti di compensazione a tutela del reddito dei produttori agricoli e dell'agroalimentare italiani - ha dichiarato la ministra delle Politiche agricole Teresa Bellanova -. Il Made in Italy non può pagare i dazi di Trump, dopo aver già perso un miliardo di euro a causa dell'embargo russo".

"Anche se gli Stati Uniti hanno avuto l'autorizzazione dal Wto, scegliere di applicare le contromisure adesso sarebbe miope e controproducente - ha sottolineato  la commissaria Ue al commercio Cecilia Malmstroem in una dichiarazione -. Restiamo pronti a trovare una soluzione equa, ma se gli Usa decidono di imporre le contromisure autorizzate dal Wto, la Ue non potrà che fare la stessa cosa”.

Prudente e ottimista il presidente del Consiglio Giuseppe Conte. “Confidiamo di ottenere attenzione - ha detto - da parte di un nostro tradizionale alleato, gli Stati Uniti, su quelle che sono alcune delle nostre produzioni che riteniamo strategiche sul piano internazionale”.

Qui  le conclusioni dell'arbitro che riconosce le ragioni degli Stati Uniti. Entro venerdì dovrebbe essere disponibile la lista dei prodotti colpiti, pubblicata sul Federal Register.

Sì dell’Europarlamento alle nuove misure sugli imballaggi - Vino e spiriti esclusi dal riuso

25-04-2024 | News

Il 24 aprile il Parlamento europeo ha dato il via...

Pubblicato regolamento su indicazioni geografiche

23-04-2024 | Normative

Sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea del 23 aprile 2024 è...

All’Accademia dei Georgifili si celebra il centenario di Oiv

23-04-2024 | Arte del bere

Festa a Firenze per i 100 di vita dell'Organizzazione internazionale...

Il labirinto della vite: un viaggio sensoriale nell'enologia e nell'arte

23-04-2024 | Arte del bere

Nel cuore dei comuni di Bassiano, Sezze e Sermoneta, la...

Aumento delle accise sul vino in Russia: come influirà sui prezzi al consumo?

23-04-2024 | Estero

L'aumento delle accise sui prodotti vinicoli in Russia non dovrebbe...

Sughero vs vite: un dibattito sulla sostenibilità delle chiusure nel mondo del vino

23-04-2024 | Studi e Ricerche

L'uso dei sugheri rispetto alle chiusure a vite nel mondo...

© 2024 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.