News

“Simboli e immagini che facciano riferimento all'origine di un prodotto alimentare DOP possono costituire un'illegale evocazione del marchio”. Lo ha stabilito la Corte di Giustizia Europea, relativamente al caso che ha visto i produttori del formaggio spagnolo Queso Manchego DOP contrapporsi ad una società che utilizzava simboli facilmente riconducibili al territorio della Mancha nel packaging di un prodotto non DOP.

Si tratta di una ennesima conferma di un trend a livello internazionale volto ad eliminare pratiche ingannevoli nei confronti dei consumatori, attraverso lo sfruttamento della reputazione di aziende e territorio. L’Unione Europea dà quindi un ulteriore fondamentale contributo per la tutela delle Denominazioni d’Origine anche se rimette poi agli organi nazionali di competenza l’amministrazione della materia (pur sempre tenendo conto delle direttive UE).

Questa sentenza offre ai 270 Consorzi di Tutela italiani, che rappresentano 863 indicazioni Geografiche per un valore produttivo che supera i 15,2 miliardi di euro e conta 197mila operatori occupati, un’opportunità ancora maggiore per portare avanti la sfida della tutela internazionale per cui negli anni sono stati profusi molti sforzi. E questo vale anche per il sistema-vino.

“La DOPeconomy ha ormai superato il 20% del valore dell'agroalimentare italiano -afferma il Presidente di Federdoc, Riccardo Ricci Curbastro -dimostrando di essere, nelle sue espressioni più significative e ben gestite dai Consorzi, il vero motore della valorizzazione del patrimonio produttivo e culturale di tanti territori italiani, la vera opportunità per valorizzare i prodotti agricoli e garantire reddito. I successi nella difesa di questo patrimonio sono sempre una buona notizia per i produttori, i loro Consorzi, l'Italia tutta cui questo patrimonio appartiene”.

Chiarimenti sulle regole di distillazione e riduzione delle rese

26-05-2020 | Normative

Venerdì 22 maggio si è tenuta una riunione convocata dal...

I consigli di Liv-ex per adattare le strategie di vendita al periodo post Covid

25-05-2020 | Trend

La pandemia Covid negli ultimi tre mesi ha radicalmente mutato...

Arriva la app per la gestione digitale della cantina

25-05-2020 | Trend

Fase 2: una “foodtech company” al fianco dei ristoratori per...

Cantina Italia, giacenze in calo del 1,5% rispetto al 14 maggio

25-05-2020 | Studi e Ricerche

Alla data del 21 maggio 2020 negli stabilimenti enologici italiani...

Punto per punto tutte le misure contenute nel Dl Rilancio

22-05-2020 | News

Il Decreto legge Rilancio è stato pubblicato pubblicato in Gazzetta...

Giappone, da giugno in vigore la lista delle materie ammesse per i packaging alimentari

22-05-2020 | Estero

A partire dal primo giugno 2020, entrerà in vigore in Giappone...

© 2020 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.

No Internet Connection