News

Il Consorzio Vini Asolo Montello ha inviato ufficialmente alla Regione Veneto la richiesta di blocco delle rivendiche riguardante i nuovi impianti a dimora dal 31 luglio 2019 nella zona di produzione dell’Asolo Prosecco Superiore DOCG. La misura, approvata a larghissima maggioranza dall’Assemblea dei Soci del Consorzio, è stata adottata con il preciso scopo di tutelare il paesaggio ed il territorio dei Colli di Asolo. Se approvato dalla Regione, il blocco delle rivendiche avrà la durata di tre anni agrari e potrà essere sbloccato nel caso in cui cambino le condizioni di mercato, in un’ottica di equilibrio tra domanda e offerta.

Il Consorzio ha inoltre avviato un progetto per giungere alla definizione del Metodo Viticolo Asolo Montello, documento programmatico che ha lo scopo di istituire una serie di best practices volte anch’esse a tutelare il paesaggio, oltre che a favorire la qualità delle produzioni vitivinicole e a ridurre gli stress fisiologici e parassitari delle piante contenendo le epidemie. “Il blocco delle rivendiche e il nuovo metodo - spiega Armando Serena, presidente del Consorzio Vini Asolo Montello - non sono che il primo passo di un percorso più lungo. Una strada, quella intrapresa dal Consorzio, che ha l’obiettivo di rendere la viticoltura più sostenibile. Il fine ultimo è quello di preservare il territorio ed il paesaggio asolani: è nostro dovere tutelare un patrimonio unico al mondo, che deve essere consegnato intatto alle generazioni future”.

Il progetto è stato reso noto durante l’incontro pubblico Il Metodo Asolo Montello per un vigneto sostenibile, tenutosi giovedì 14 marzo alla Fondazione La Fornace dell’Innovazione di Asolo. I relatori - Michele Borgo, redattore del programma, fitopatologo e membro dell’Accademia italiana della vite e del vino, Giovanni Pascarella e Davide Genovese - hanno illustrato i punti salienti del documento. Il programma si rivolge in particolare alle cantine consorziate, ai conferenti delle Cantine Cooperative socie e a tutti i viticoltori che intendono avvalersi delle indicazione tecniche di produzione integrata e sostenibile per il distretto vitivinicolo collinare e di pianura.

 

"Volti di Barbaresco", mostra permanente che consacra le eccellenze dell'enologia

09-07-2021 | Itinerari

Un’esposizione permanente e in grande formato: le immagini dei produttori...

L'infiorata di Poggio Moiano compie 50 anni

25-06-2021 | Itinerari

Cinquanta candeline! Mezzo secolo! Tanti sono gli anni che la...

Aceto Balsamico del Duca festeggia i suoi 130 anni di "oro nero"

24-06-2021 | News

Centotrenta bottigliette di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP Extravecchio...

Valpolicella, primo report annuale: più sostenibilità e contenimento produttivo

24-06-2021 | Trend

Una superficie vitata di 8.398 ettari, con il suo capoluogo...

Ecco le prime regole sulla certificazione di sostenibilità della filiera vitivinicola

24-06-2021 | News

Segnaliamo l’adozione del Decreto Dipartimentale n. 288989 del 23 giugno...

Cina: approvato un piano di sviluppo del vino di 15 anni per la regione di Ningxia

24-06-2021 | Estero

Il governo centrale cinese ha approvato un piano di sviluppo...

© 2021 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.