Itinerari

Federvini consiglia i posti da visitare e gli itinerari da seguire per apprezzare ogni sfumatura dello stile di vita mediterraneo.

Avignone, antichissima cittadina francese, è entrata a far parte della rete della Urban Vineyards Association, l’associazione internazionale che riunisce i vigneti sopravvissuti all’interno dei centri cittadini, fondata nel 2019 su impulso di Luca Balbiano che gestisce Villa della Regina a Torino. Sale così a nove il numero delle vigne associate e a tre quelle situate sul territorio francese. Se infatti Avignone è celebre per le vicende storiche che la legano indissolubilmente alla storia papale, è meno noto che proprio all’interno del Palazzo dei Papi - capolavoro gotico che fu sede ufficiale di parte del Collegio Cardinalizio, oggi Patrimonio dell’Umanità Unesco - è custodito un suggestivo vigneto la cui storia inizia nel XIII secolo. Unica vigna intra-muros AOC francese, il Clos de la Vigne al Palais des Papes si affaccia sul centro storico di Avignone e sul Rodano dalla cima del Rocher des Doms, il celebre sperone roccioso situato sulla sponda destra del fiume. Il Clos, inserito in un paesaggio urbano grandioso, è di proprietà della città di Avignone e, sin dall’impianto dei primi filari nel 1997, è gestito dalla Compagnons des Côtes du Rhône in collaborazione con il Lycée professionnel viticole d´Orange. Il Clos fu relizzato in meno di vent’anni da due papi, Benedetto XII e Clemente VI, che decisero di destinare uno dei punti più panoramici e privilegiati del Palazzo all’affascinante arte della viticoltura. Oggi questo lembo di terra che testimonia l’illustre passato di Avignone ha un doppio valore per i visitatori: estetico per la splendida vista dalla cima del Rocher des Doms e d’apprendimento per l’opportunità che offre nella conoscenza delle diverse varietà francesi.Fra le viti impiantate, che contano circa 540 ceppi, si possono infatti trovare dieci vitigni autoctoni: per i rossi Grenache noir, Syrah, Carignan, Cinsault, Mourvèdre, Marselan e Counoise mentre per i bianchi il Grenache Blanc, Marsanne, Roussanne. “Siamo felici e orgogliosi che il Clos de la Vigne du Palais des Papes sia entrato a far parte dell'associazione dei vigneti urbani – commenta Louis Buzançais, presidente de Les Compagnons des Côtes du Rhône – e si associ alla promozione di questo patrimonio unico. Sosteniamo pienamente l'approccio adottato dai nostri amici italiani nel celebrare la cultura vitivinicola attraverso la promozione di questi particolarissimi siti. Condividiamo il desiderio e l'entusiasmo per la costituzione di questa rete e, per usare un termine che ci è caro, per far sì che ‘l’uomo parli con l’uomo’”. “Dare il benvenuto al vigneto di Avignone è un onore: il Clos del Palazzo dei Papi è un luogo che racchiude un valore inestimabile. Uno degli aspetti più belli dell’U.V.A. è che molto spesso i vigneti che ne fanno parte hanno una storia memorabile alle spalle. Le loro origini assumono quasi i tratti della leggenda, dove protagonisti sono grandi re, geniali inventori o audaci progetti politici. Accogliere la vigna di Avignone all’interno dell’Associazione rappresenta un ulteriore grande tassello nell’internazionalizzazione del nostro progetto” conclude Luca Balbiano, Presidente dell’Urban Vineyards Association. La vigna dei Papi si unisce a quella di Torino, Siena, Montmartre, Venezia (due vitigni), Milano, Palermo e Lione. LaUrban Vineyard Association” - U.V.A. - si arricchisce così di un altro sito dal grande valore culturale, dando nuova spinta alla promozione del patrimonio rurale, storico e paesaggistico che questi filari urbani testimoniano e configurandosi come importante opportunità di sviluppo turistico che collega cultura ed enogastronomia.

 

Agricoltura: estesa a 10 anni la durata dei prestiti Covid-19 Ismea

20-04-2021 | News

Le imprese agricole e agroalimentari potranno chiedere finanziamenti sino a...

Il vino della stella del basket Yao Ming va all'asta con gli NFT

19-04-2021 | Arte del bere

Yao Family Wines, l'azienda vinicola californiana della stella del basket...

Al via il progetto del primo food park italo-indiano

19-04-2021 | Trend

Ai nastri di partenza il Food Park che porterà prodotti...

Addio a Pio Boffa, grande vignaiolo di Langa

17-04-2021 | News

Addio a Pio Boffa, grande uomo del vino di Langa, titolare...

Gelo: in Francia sarà dichiarato stato di calamità per i vigneti (con relativi sussidi)

16-04-2021 | Estero

Nei giorni scorsi, a seguito delle gelate che hanno colpito...

Un doppio itinerario (in rosa) dell’Associazione Vignaioli Trevigiani rivolto ai wine maker

16-04-2021 | Itinerari

Doppio corso (in rosa) dell’Associazione Vignaioli Trevigiani e Coldiretti rivolto...

© 2021 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.