Itinerari

Federvini consiglia i posti da visitare e gli itinerari da seguire per apprezzare ogni sfumatura dello stile di vita mediterraneo.

Le bollicine di montagna tornano in alta quota: Madonna di Campiglio e la Val di Fassa ospitano l’edizione invernale di Trentodoc sulle Dolomiti, appuntamento in cui il metodo classico trentino celebra l’unicità del territorio all’interno di rifugi, bar, alberghi e ristoranti.  La suggestiva cornice delle Dolomiti farà da sfondo agli eventi in programma, durante i quali sarà possibile scoprire le etichette Trentodoc prodotte dalle 51 cantine associate all’Istituto.

La prima tappa di Trentodoc sulle Dolomiti si terrà dal 14 al 17 febbraio a Madonna di Campiglio. Oltre alle numerose occasioni di degustazione, il programma prevede esperienze nei rifugi in alta quota immersi nella splendida cornice delle Dolomiti di Brenta. 
Imperdibile l’aperitivo organizzato per sabato 16 febbraio dal rifugio Cinque Laghi: per chi ama sciare, dopo il brindisi Trentodoc al tramonto, sarà possibile prender parte ad una esclusiva discesa in notturna con sci e fiaccole, accompagnati dai maestri di sci iscritti Amsi. 
Gli amanti del golf, invece, potranno provare l’esperienza dell'indoor, degustando un calice. Gli accostamenti con i prodotti dei Presidi Slow Food, ma anche con il sushi d’alta cucina e i menù gourmet permetteranno di imparare le infinite declinazioni delle bollicine di montagna grazie anche agli abbinamenti proposti dagli chef stellati Sabino Fortunato del Gallo Cedrone, Giovanni D’Alitta di Stube Hermitage e Davide Rangoni del Dolomieu. La scoperta delle bollicine trentine prosegue il 27 e 28 febbraio e l’1, 2 e 3 marzo in Val di Fassa, nei comuni di Moena, Canazei, Pozza di Fassa e Vigo di Fassa. Qui, le etichette Trentodoc saranno servite come aperitivo e in abbinamento alla carne alla griglia, ai menù della tradizione e saranno proposte in insoliti accostamenti con la pizza gourmet e in contesti di particolare fascino, come il complesso termale QC Terme. Salendo in quota, invece, sarà possibile raggiungere (anche a piedi) il rifugio Fuciade, che offrirà a pranzo e a cena menù ispirati alle bollicine di montagna, da degustare circondati dalla catena del Costabella e con una vista mozzafiato sulle Pale di San Martino e sul Col Margherita. Gli chef stellati Paolo Donei di Malga Panna e Stefano Ghetta de ‘L Chimpl da Tamion proporranno percorsi enogastronomici ispirati al Trentodoc, primo metodo classico ad ottenere la Doc in Italia e tra i primi al mondo, prodotto in un territorio caratterizzato da grande varietà climatica e altitudini diverse.

Per scoprire gli appuntamenti e gli itinerari: https://trentodoc.prezly.com/trentodoc-sulle-dolomiti-edizione-invernale

 

Wine and the White House: un libro sui vini dei presidenti

17-01-2020 | Arte del bere

Donald Trump se ne fa un vanto: “non ho mai...

Dove nasce il Torcolato

17-01-2020 | Itinerari

Domenica 19 gennaio 2020 a partire dalle 14.30 la Doc Breganze celebrerà nella piazza principale...

Dazi Usa: 117 membri del Congresso americano chiedono di non colpire il vino

16-01-2020 | News

Il Gruppo americano Congressional Wine Caucus (membri del Congresso americano legati al...

La nuova architettura del sostegno pubblico all'export

15-01-2020 | News

A seguito del riordino delle competenze tra Ministero per gli...

Calano i consumatori abituali di vino in Usa. Lo studio di Wine Intelligence

14-01-2020 | Studi e Ricerche

La popolazione di bevitori abituali di vino negli Stati Uniti...

Asia, Nuova Zelanda e Cile: le opportunità formative per le giovani Donne del Vino

14-01-2020 | Arte del bere

Dai mercati dell’Asia alle vigne della Nuova Zelanda e del...

© 2020 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.

No Internet Connection