Dall'estero

Le preferenze dei consumatori cinesi in fatto di bevande alcoliche, come quelle dei loro coetanei altrove, stanno cambiando. Sebbene l'IWSR preveda che il consumo di alcolici in Cina diminuirà dello 0,4% annuo tra il 2022 e il 2027, stima che il crescente interesse dei consumatori cinesi per le bevande ultra-premium e di prezzo più elevato (tra cui spumanti e whisky) farà aumentare il valore di questo mercato di 41,7 miliardi di dollari  nel quinquennio.

Rodolphe Lameyse, CEO di Vinexposium, organizzatore di eventi dedicati al vino e agli alcolici, afferma che i consumatori cinesi si stanno unendo alla tendenza globale del "bere meno ma meglio". Essi mostrano una crescente preferenza per i vini prodotti in modo sostenibile, comprese le varietà biologiche e naturali, e per i vini locali, il che ha portato a un calo delle importazioni di vino lo scorso anno.

L'evoluzione del gusto dei consumatori cinesi per gli alcolici di fascia alta inoltre ha spinto la loro spesa per il whisky scozzese a un livello record, con un valore totale di questo mercato che lo scorso anno ha raggiunto i 289 milioni di dollari, secondo la Scotch Whisky Association. La Cina continentale è ora il sesto mercato per valore, con una crescita di oltre il 250% nell'ultimo decennio.

Secondo l'IWSR, la metà degli appassionati di single malt consuma questa bevanda con maggiore frequenza e quattro su dieci si dichiarano disposti a spendere di più per ogni bottiglia.

Shirley Zhu, direttore della ricerca per la Grande Cina dell'IWSR, sottolinea l'evoluzione delle preferenze dei consumatori cinesi, che stanno diventando più sofisticati ed esigenti, alla ricerca di prodotti alcolici di qualità superiore. In risposta all'evoluzione delle preferenze dei consumatori, le aziende del settore hanno raddoppiato la digitalizzazione e i gruppi internazionali di bevande spiritose e vini si stanno avvicinando sempre più ai consumatori locali.

Maggiori informazioni qui: https://jingdaily.com/adapting-to-changing-chinese-tastes-strategies-for-success-in-the-alcohol-industry/

NoviAgri, primi prototipi e app per il controllo delle malattie in vigneto

23-02-2024 | Studi e Ricerche

Il Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato ha illustrato...

Vermouth di Torino, consumi in crescita e nuovi “Ambasciatori”

23-02-2024 | Trend

Il Vermouth di Torino, tipica eccellenza del Piemonte, fa sempre...

Mezcal, un ingrediente artigianale nuova star della mixology

22-02-2024 | Trend

Il Mezcal, antica bevanda messicana, vive un momento di rinascita...

Vini dealcolizzati e parzialmente dealcolizzati: le faq della Commissione Ue

21-02-2024 | Normative

Sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea del 15 gennaio 2024 è...

Investimenti 2024-2025: il Masaf proroga le domande

21-02-2024 | Normative

Il Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste (Masaf)...

Ratifica dell’accordo Ue-Canada: i benefici per vini e spiriti italiani

20-02-2024 | News

Si è svolta  l’Audizione informale di Federvini sulla Ratifica ed esecuzione...

Please publish modules in offcanvas position.