Dall'estero

Non sono emerse prove che il MUP (prezzo minimo unitario) implementato nel maggio 2018 nel Regno Unito abbia portato a una riduzione del consumo dannoso. Il governo scozzese ha incaricato Public Health Scotland di valutare l'impatto del prezzo minimo unitario per le bevande alcoliche, implementato nel maggio 2018 e attualmente fissato a 0,50 sterline per unità di alcol. Attingendo a dati provenienti da più fonti, prima e dopo l'introduzione della misura, tra cui più di 700 interviste quantitative, più di 170 interviste qualitative e l'analisi dei dati di sondaggi condotti su oltre 100.000 partecipanti, lo studio ha riscontrato un marcato aumento dei prezzi sostenuti per il consumo di alcol dalle persone con dipendenza e da quelle che bevono a livelli dannosi dopo l'introduzione del MUP, ma nessuna chiara evidenza di cambiamenti nel consumo o nella gravità della dipendenza.

Emergenza siccità nel sud della Francia e Catalogna in stato di crisi già da febbraio

16-05-2024 | Trend

Nella maggior parte del bacino viticolo del Mediterraneo occidentale (Spagna...

Fine della querelle Prosecco-Prosek: una vittoria per le bollicine venete

16-05-2024 | Arte del bere

La controversia tra Prosecco e Prosek giunge finalmente a una...

Esplorando l'Italia tra golfo di Napoli e costa adriatica: un viaggio tra paesaggi e sapori

16-05-2024 | Itinerari

In un viaggio attraverso le regioni italiane del sud e...

Regolamento IG europee, le norme entrano in vigore

15-05-2024 | Normative

Dal 13 maggio è entrato in vigore in Italia  il...

Consorzio del Chianti classico festeggia il centenario nel segno della sostenibilità

15-05-2024 | Trend

Sostenibilità e identità territoriale: sono alcune parole chiave alla base...

Gelate tardive colpiscono le regioni vinicole europee

14-05-2024 | Estero

Le notti gelide alla fine di aprile hanno provocato seri...

Please publish modules in offcanvas position.