Dall'estero

Il governo francese potrebbe elargire fondi di emergenza per i viticoltori per l'emergenza climatica. La Francia ha infatti registrato il giorno di aprile più freddo degli ultimi 75 anni, con forti danni ai raccolti. 

Quando le temperature sono scese sotto il punto di congelamento ad un record di meno 9.3 gradi, i viticoltori di Mourmelon, ad est di Parigi, hanno bruciato candele, spruzzato acqua e usato turbine eoliche per cercare di salvare i loro raccolti. I meteorologi hanno previsto che le temperature gelide continueranno nel sud-ovest e nella Francia centrale. Il primo ministro francese ha riferito che i fondi di emergenza potrebbero essere emessi per aiutare i produttori. La produzione di vino è scesa a un livello storicamente basso nel 2021 dopo eventi meteorologici simili.

Alla scoperta dei sapori di Trapani: un viaggio enogastronomico dal mare alla valle del Belice

13-06-2024 | Itinerari

Un viaggio enogastronomico nella provincia di Trapani è un'esperienza che...

Masaf: deroga al 3% per la ristrutturazione dei vigneti nelle aree colpite da peronospora

13-06-2024 | Normative

Il Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste (Masaf)...

Vent’anni di export: la corsa di vino e spirits sui mercati internazionali

12-06-2024 | News

Negli ultimi anni, il panorama mondiale dell'export di vino e...

In dono ai Capi di Stato del G7 l’Atlante del patrimonio agroalimentare italiano

12-06-2024 | News

In occasione del prossimo G7, il governo italiano ha deciso...

Usa, indagine sulle sovvenzioni cinesi ai produttori di bottiglie

12-06-2024 | Estero

Il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti ha stabilito in...

No Binge: premiato il progetto dell’Università di Verona

11-06-2024 | News

Ancora un successo per “No Binge – Comunicare il consumo responsabile”, il...

Please publish modules in offcanvas position.