Dall'estero

Il Sunday Times ha reso noto che il cancelliere del Regno Unito annuncerà una revisione "epocale" della tassazione sulle bevande alcoliche. I funzionari del Tesoro considerano infatti il sistema come "obsoleto, complicato e pieno di anomalie". Secondo quanto riferito, il cancelliere potrebbe ridurre l'accisa sullo spumante allo stesso livello di quello sul vino fermo, fornire vantaggi fiscali ai produttori inglesi di spumante, aumentare il prelievo sui vini rossi più costosi e introdurre speciali "tasse sui fusti" sui barili consegnati a pub e club. Sono state espresse preoccupazioni sulla tempistica di questi cambiamenti, che potrebbero distorcere gli acquisti dei consumatori durante o dopo la stagione delle vacanze natalizie.

Qatar Duty Free acquisisce il monopolio di vendita degli alcolici

01-03-2024 | Estero

Qatar Duty Free ha annunciato l'acquisizione completa di Qatar Distribution...

Whiskey re dell’export di spirits Usa con una quota del 63%

01-03-2024 | Estero

Whiskey sul podio delle esportazioni di spirits americane, con una...

Grandi Borgogna: per acquistarli in Norvegia fino a un mese davanti al negozio in tenda

29-02-2024 | Trend

I norvegesi più appassionati di vini di Borgogna anche quest’anno...

Maxi furto di vini di pregio in Borgogna

29-02-2024 | Arte del bere

Un dipendente di una casa vinicola della Borgogna è sospettato...

Approvato il Ddl sull'imprenditoria giovanile nel settore agricolo

29-02-2024 | Normative

Il Senato ha dato il suo via libera definitivo al...

Via libera definitiva al Regolamento sulle IG: ecco tutte le novità per la Dop economy

29-02-2024 | News

Il nuovo regolamento sulle Indicazioni geografiche dell'Unione europea di vini...

Please publish modules in offcanvas position.