Dall'estero

E’ giunta la risposta del Ministro indonesiano al Commercio alla lettera del Commissario Hogan. Il Ministro Suparmanto, nel sottolineare l’importanza di progredire nei negoziati volti a definire un accordo di libero scambio tra l’Indonesia e l’Unione europea, nega l’esistenza di ostacoli all’importazione di bevande alcoliche, evidenziando l’assenza di politiche discriminatorie verso tali prodotti, nella misura in cui sono rispettate le normative locali.

La Commissione europea, in raccordo con la delegazione Ue a Jakarta, suggerisce agli importatori indonesiani, che incontrano difficoltà, di provvedere ad inoltrare nuovamente la richiesta di licenza ad importare bevande alcoliche oppure di segnalare eventuali criticità alla Delegazione Ue a Jakarta mailto:delegation-indonesia@eeas.europa.eu.

Scarica il documento.

Cantine e vigne: l'identikit dell'enoturista e le "ricette" post-Covid

29-05-2020 | Arte del bere

Dopo un buon 2019 che in Italia ha visto salire...

Agea aggiorna e integra i precedenti provvedimenti

29-05-2020 | Normative

Con circolare n. 36399 del 28 maggio 2020 Agea Coordinamento...

Covid-19, riepilogo normativa in vigore al 28 maggio

29-05-2020 | Normative

In allegato il documento di riepilogo della normativa adottata sia...

Il turismo del vino riparte con il la "terapia del paesaggio": trekking nelle vigne e degustazioni

29-05-2020 | Itinerari

L’emergenza Covid-19, secondo un’indagine condotta dal Movimento Turismo del Vino...

Vittoria per l'Aceto Balsamico di Modena Igp in Germania

28-05-2020 | News

La Suprema Corte Federale tedesca conferma la piena tutelabilità dell’Aceto...

Asolo Prosecco, al via il nuovo piano del "cru" di collina

28-05-2020 | News

Dopo aver superato i 17 milioni di bottiglie nel 2019...

© 2020 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.

No Internet Connection