Dall'estero

E’ giunta la risposta del Ministro indonesiano al Commercio alla lettera del Commissario Hogan. Il Ministro Suparmanto, nel sottolineare l’importanza di progredire nei negoziati volti a definire un accordo di libero scambio tra l’Indonesia e l’Unione europea, nega l’esistenza di ostacoli all’importazione di bevande alcoliche, evidenziando l’assenza di politiche discriminatorie verso tali prodotti, nella misura in cui sono rispettate le normative locali.

La Commissione europea, in raccordo con la delegazione Ue a Jakarta, suggerisce agli importatori indonesiani, che incontrano difficoltà, di provvedere ad inoltrare nuovamente la richiesta di licenza ad importare bevande alcoliche oppure di segnalare eventuali criticità alla Delegazione Ue a Jakarta mailto:delegation-indonesia@eeas.europa.eu.

Scarica il documento.

Monreale, il borgo arabo riconosciuto dall’Unesco

25-09-2020 | Itinerari

Una pausa dalla frenesia quotidiana per godere delle meraviglie storiche...

Vino e wine destination decisivi per la ripresa del turismo italiano

23-09-2020 | Trend

A differenza delle città d’arte, le wine destination con Montalcino...

Food&Wine spopolano tra gli influencer di Instagram

23-09-2020 | Trend

Che impatto ha avuto il Covid19 sulle attività social dei...

Mipaaf: aggiornamenti sul Registro telematico del vino

23-09-2020 | Normative

È stato pubblicato l'aggiornamento della versione 4.9 della documentazione relativa...

Cantina Italia, 36,6 milioni di ettolitri di vino in giacenza all'16 settembre 2020

23-09-2020 | Studi e Ricerche

Alla data del 16 settembre 2020 negli stabilimenti enologici italiani...

Ecco i 50 cocktail classici più bevuti al mondo

23-09-2020 | Arte del bere

Negli ultimi anni l’arte della mixology ha avuto un’evoluzione vivacissima...

© 2020 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.