Dall'estero

 In Francia i vignaioli naturali, al termine di una battaglia durata quasi dieci anni, hanno ottenuto il riconoscimento formale, da parte delle autorità d’Oltralpe, all’esistenza  del “vino naturale”. Definita da un disciplinare di produzione che ne permetterà la commercializzazione sotto la dicitura “vin méthode nature”, la denominazione riconosce e certifica l’adempimento a una serie di criteri stabiliti da un protocollo dedicato messo a punto dal neonato Sindacato del Vino Naturale. Nato a novembre 2019 proprio con l’obiettivo di accelerare l’iter del riconoscimento governativo, il sindacato è presieduto dal vignaiolo della Loira Jacques Carroget, in collaborazione con il Ministero dell’Agricoltura e l’Inao - Istituto nazionale dell’origine e della qualità.

Per poter utilizzare la dicitura, il vino deve essere prodotto da uve raccolte a mano da viti biologiche certificate e prodotto con un lievito indigeno. Durante il processo di vinificazione tutte le pratiche di filtrazione a flusso incrociato sono vietate, come sono altresì proibite pastorizzazioni flash, termovinificazione e osmosi inversa. Sono ammessi fino a 30 milligrammi per litro di solfiti in tutti i tipi di vino. E per distinguere tra vini naturali che contegnono solfiti e vini naturali che invece ne sono privi, sono stati creati due loghi appositi. Ogni anno una commissione controllerà i vini che hanno richiesto la denominazione. 

L’Aceto Balsamico di Modena Igp nel comitato strategico di Origin Italia

04-08-2020 | News

L’Aceto Balsamico di Modena IGP entra a far parte, con...

Asta online record per Christie's: 2,3 milioni $ per vini pregiati a New York

04-08-2020 | Arte del bere

Nuovo record di Christie’s in un’asta di vini pregiati online...

Sicilia protagonista di #SommelierAtHome

04-08-2020 | Arte del bere

Il viaggio enoico #SommelierAtHome di Aspi-Associazione Sommellerie Professionale Italiana prosegue...

Il Pignoletto diventerà DOC "Emilia Romagna": parte l'iter verso il riconoscimento

04-08-2020 | News

Il Pignoletto si lega definitivamente all’Emilia-Romagna: l’assemblea dei soci del...

Moscato d'Asti, resa invariata a 90 quintali per ettaro

03-08-2020 | Normative

Nessuna variazione, rispetto allo scorso anno, per le rese delle...

Federvini: nei consumi fuori casa vini a -29% e spiriti a -34% a valore

03-08-2020 | News

Questo anno segnato dal Covid-19 sta segnando pesantemente persone, società...

© 2020 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.

No Internet Connection