L'arte del bere

Un panorama a 360° all'insegna del gusto e dello stile mediterraneo

Un team di scienziati ha sfruttato il machine learning e la cromatografia gassosa per analizzare 80 vini e identificare quali sette château di Bordeaux li hanno prodotti. Grazie all'utilizzo dell'intelligenza artificiale è stato possibile mappare le firme chimiche dei vini come coordinate XY e dividere i due gruppi in maniera corretta. Uno studio importante, come hanno sottolineato Alexandre Pouget, neuroscienziato computazionale all'università di Ginevra, e Stéphanie Marchand, enologa di ricerca all'Istituto di Scienze della Vite e del Vino all'università di Bordeaux. 

"Questo studio dimostra il notevole potenziale dell'analisi mediante cromatografia gassosa per esplorare questioni fondamentali sull'origine e l'età del vino" hanno dichiarato.

Grazie al machine learning, che rende l'analisi molto più rapida ed agevole perché l'algoritmo è progettato per sapere dove cercare nei dati e rimuove il dubbio umano, Pouget ha identificato i modelli in grandi set di dati legati al cervello. La gestione di dati così estesi è stata applicata all'analisi chimica del vino. L'idea era utilizzare la cromatografia gassosa (GC) e la spettrometria di massa a ionizzazione elettronica abbinata alle capacità computazionali del machine learning per identificare vini specifici dalla loro firma molecolare.

“Possiamo identificare l'azienda, indipendentemente dall'annata? E possiamo identificare l'annata, indipendentemente dall'azienda?” ha detto Pouget. L'algoritmo raggruppa30mila misurazioni per ciascun cromatogramma del vino in due numeri, chiamati riduzione della dimensionalità, e quei due numeri sono coordinate XY. Così tutti i cromatogrammi possono essere posizionati su un grafico o una mappa. Se i cromatogrammi sono simili tra loro, finiranno per essere simili sulla mappa; con questo procedimento i vini dello stesso château ma di diverse annate si sono raggruppati insieme, stabilendo che qualcosa di comune si poteva trovare nella firma chimica dei vini.

Verifood, l’AI in aiuto per tutelare i marchi Dop e Ig

19-04-2024 | Studi e Ricerche

Un sistema di ricerca automatica sul web per scoprire usurpazioni...

Rapporto Ismea sull’innovazione vitivinicola: soluzioni agritech e agricoltura digitale

19-04-2024 | Studi e Ricerche

Le incertezze del quadro economico e geopolitico mondiale, tra crisi...

L’Italia contro il decreto belga sulla pubblicità delle bevande alcoliche

18-04-2024 | News

Federvini accoglie con favore la tempestiva azione del Governo, annunciata...

Rentri: disponibile ambiente Demo per avvicinare gli utenti ai nuovi obblighi

18-04-2024 | Normative

Il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica (Mase) ha attivato...

Pnrr e taglio dei tassi trainano una crescita moderata ma costante

18-04-2024 | Studi e Ricerche

Secondo un'analisi del centro studi di Confindustria, il commercio mondiale...

Turchia, aggiornato il regolamento sull'etichettatura degli alimenti

18-04-2024 | Estero

La Turchia ha recentemente apportato diverse modifiche al "Codice Alimentare...

Please publish modules in offcanvas position.