L'arte del bere

Un panorama a 360° all'insegna del gusto e dello stile mediterraneo

Vino e ristorazione, un binomio che unisce due simboli del fascino italiano. Eppure, i ristoranti hanno spesso poca consapevolezza di quanto il vino possa essere strategico per i guadagni del proprio locale e compiono errori che rendono il risultato delle vendite deludente. Il fatturato derivante dalla vendita di vino però può rappresentare fino al 40% del giro d’affari di un ristorante.

Per aiutare il comparto della ristorazione e quello del vino a crescere in modo solido, anche in un momento complesso come l’attuale, e rafforzare la stretta relazione, Andrea Malgaroli, classe 1974, storico venditore di vino della Val D’Aosta, ha pensato di scrivere il libro L’Ottima Annata.

Un lavoro durato due anni, nato dalla constatazione dell’assenza sul mercato di un manuale simile e che si avvale dei contributi in prima persona di tanti produttori amici dell’autore. Un testo frutto di un “lavoro sul campo”, che dura da tanti anni e che nasce da una scelta di vita: diffondere la conoscenza e aumentare il consumo consapevole di grandi vini.

La maggior parte delle carte vini sono fatte da esperti per esperti; al tempo stesso, la vera “ricchezza”, la vera bravura del sommelier è aiutare i tanti non addetti ai lavori a scegliere il vino perfetto per loro. L’obiettivo che Andrea si prefigge è aiutare ristoratori, sommelier e camerieri ma anche e soprattutto i clienti che, troppo spesso, si inibiscono davanti a carte poco spiegate e linguaggi criptici. 

“Vendere non va inteso come un atto legato semplicemente al denaro, ma come l’intenzione di guidare i propri clienti verso la scelta migliore per loro, verso quella bottiglia in grado di coronare una cena splendida e imprimersi nella loro memoria per sempre", afferma l’autore.

Il libro tuttavia è solo un punto di partenza di un progetto più ampio, ovvero i corsi di Formazione di 4° livello dedicati alla vendita del vino, che uniscono discipline diverse come l’economia, il marketing, la psicologia e le neuroscienze.

"Ho la fortuna di fare un lavoro che mi piace, grazie anche all’incontro con tante persone speciali che mi hanno aiutato nel mio percorso. Ora con questo libro voglio restituire qualcosa di ciò che ho imparato, mettendolo a disposizione di tutto il settore. Tra gli amici speciali ci sono anche molti produttori di vino, alcuni dei quali mi hanno donato un’intervista racchiusa nel libro: Marilisa Allegrini, Giorgio e Renato Anselmet, Angelo Gaja, Silvio Jermann, Alois Lageder, Matteo Lunelli, Gianni Martini, Rodolfo Migliorini Santi Planeta, Francesco Ricasoli, Hans Terzer e Cinzia Travaglini".

Il libro L’Ottima Annata è acquistabile su Amazon.

 

Investimenti 2024-2025: il Masaf proroga le domande

21-02-2024 | Normative

Il Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste (Masaf)...

Ratifica dell’accordo Ue-Canada: i benefici per vini e spiriti italiani

20-02-2024 | News

Si è svolta  l’Audizione informale di Federvini sulla Ratifica ed esecuzione...

Confindustria presenta "Fabbrica Europa": strategie per il futuro competitivo dell'industria europea

20-02-2024 | News

Il 20 febbraio a Roma, Confindustria ha presentato il documento...

Cile: studi per l’utilizzo alimentare dei residui di produzione di vino e birra

20-02-2024 | Studi e Ricerche

Le scienziate cilene Carmen Soto e Lida Fuentes stanno conducendo...

Italia 2024: Confindustria vede sfide e opportunità, serve una spinta sul Pnrr

19-02-2024 | News

Secondo l'ultimo rapporto del Centro Studi di Confindustria l'anno in...

Modifica disciplinare vino Piceno

15-02-2024 | Normative

Sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana del 13 febbraio 2024...

Please publish modules in offcanvas position.