L'arte del bere

Un panorama a 360° all'insegna del gusto e dello stile mediterraneo

Il settore vitivinicolo italiano è impegnato in un percorso di conquista della giusta corrispondenza tra valore intrinseco e riconoscimento economico. Da qui è nata l'idea di un dialogo con protagonisti di rilievo della moda e del design, capaci di colmare il gap che vedeva l'inventiva e l'eccellenza italiane non debitamente riconosciute dal prezzo di mercato. 

L’iniziativa si è svolta giovedì 17 marzo in occasione dell’inaugurazione di Vinophila, il primo metaverso dedicato al vino e alle bevande alcoliche, che coniuga un’expo virtuale in realtà immersiva 3D e un progetto editoriale con notizie e aggiornamenti sulle ultime tendenze del mercato, il tutto accessibile tramite una piattaforma online. L’incontro è stato moderato da Beppe Giuliano, direttore responsabile di The Italian Wine Journal, e ha visto la partecipazione di Gilda Bojardi, direttrice della rivista Interni; Donatella Cinelli Colombini, presidente dell'Associazione Nazionale Le Donne del Vino; Gaetano Marzotto, presidente del Gruppo Vinicolo Santa Margherita e past president di Pitti Immagine; Lorenzo Biscontin, ideatore e fondatore di Vinophila. I partecipanti hanno condiviso storie e strategie di successo adottate dai rispettivi settori sui mercati internazionali, offrendo spunti utili a valorizzare e affermare la qualità della filiera vitivinicola italiana

"Tecnologiacome strumento per accrescere, non per sostituire, il valore dell’esperienza del consumatore, in tempi e modi prima impensabili - ha sottolineato Cervi -. Il metaversoè la virtualizzazione della realtà, uno strumento importante per comunicare al cliente remoto il valore di un prodotto e per far capire all’utente di cosa può aver bisogno oggi o domani.Si utilizzano i dati raccolti per finalità di marketing e per migliorare strategie. Elaborare strategie unendo esperienza, dato e cultura è un modo per rivolgersi a nuovi clienti e a clienti di domani". 

La propensione a valicare i confini di settore e indagare altri ambiti di eccellenza riflette lo spirito di Vinophila, che si propone come uno strumento innovatore per il settore wine&spirits, rivelando una vocazione multidisciplinare: da un lato offre un punto d’incontro tra stakeholder, dall’altro uno spazio di libero confronto, in cui professionisti, produttori, clienti e consumatori apprendono, discutono e implementano piani di sviluppo e crescita, capaci di dare al mondo enoico l’importanza e il valore che merita. Tutto ciò senza porsi come alternativa alle attività in presenza, bensì come strumento complementare capace di ampliarne la portata: l’obiettivo di Vinophila, infatti, è di realizzare quell'integrazione tra fisico e digitale che costituisce la nuova realtà in cui tutti stiamo già vivendo. 

"Vogliamo superare la distinzione reale-virtuale, l’integrazione in realtà è già in atto - ha affermato Biscontin -, anche per raggiungere una fascia di consumatori giovani che oggi si è allontanata dal mondo vino. Abbiamo così creato un luogo dove le persone possano incontrarsi e carpire in una modalità diversa l’eccellenza del made in Italy, la sua “eleganza rilassata”, che nasce dalla fantasia e dall’artigianalità".

Per il centenario Oiv lancia un concorso fotografico sul cambiamento climatico

24-05-2024 | News

Nell’ambito del Centenario dell’OIV e dell’Anno internazionale della vigna e...

Cina, la lenta avanzata dei wine bar

24-05-2024 | Trend

Continua la crescita dei bar in Cina. La “Guida ai...

Scoperte in una cantina austriaca ossa di mammut di 40mila anni fa

24-05-2024 | Trend

Un viticoltore austriaco ha fatto una scoperta spettacolare durante i...

Centenario per Martinotti, il padre della spumantizzazione italiana

24-05-2024 | Arte del bere

Sono in molti a ritenere che Federico Martinotti non abbia...

Emanuele Orsini eletto nuovo Presidente di Confindustria

24-05-2024 | News

L'imprenditore emiliano Emanuele Orsini, attivo nei settori dell'edilizia in legno...

Prezzi delle bevande alcoliche in Canada: la risposta del board dell’Ontario ai produttori

22-05-2024 | News

La Lcbo (Liquor Control Board of Ontario) ha preso atto...

Please publish modules in offcanvas position.