L'arte del bere

Un panorama a 360° all'insegna del gusto e dello stile mediterraneo

Il fondo Made in Italy Fund ha acquisito la maggioranza di di Xtrawine, piattaforma specializzata nella vendita e nella distribuzione di vini online, fondata nel 2009 a Forlì e che distribuisce oggi oltre 8.000 etichette di vino, italiano e internazionale. Il management attuale continuerà a gestire l’azienda che nel 2020 ha segnato una crescita del 100% con un fatturato di 10,8 milioni di euro, di cui oltre la metà generato all’estero, in particolare a Hong Kong, Regno Unito, Germania e Francia. Nell’anno, l’ebitda è stato di 0,5 milioni di euro.

L’operazione, si legge in una nota, è volta a promuovere e rafforzare il posizionamento di Xtrawine, sostenendo lo sviluppo del business a livello internazionale. In quest’ottica, sono quindi previste aperture commerciali anche in Svizzera e nel Regno Unito. Tra le leve per lo sviluppo vi è anche la volontà di continuare a investire in tecnologia, rafforzando la piattaforma web.

Il canale digitale è sempre più rilevante nelle vendite enologiche. Tannico, Vino.com, Bernabei, CallmeWine ed Xtrawine sono i primi cinque player specializzati nell’e-commerce del vino e, messi assieme, nel 2020 hanno incassato oltre 118 milioni di euro, con un balzo del 120% sull’anno precedente. Lo evidenzia un dossier dedicato al decollo delle vendite online a seguito della pandemia pubblicato su Pambianco Magazine Wine&Food.

La classifica vede in testa Tannico con 37,5 milioni, seguito da Vino.com con 30 milioni e Bernabei a quota 26 milioni. Il quarto posto è occupato da CallmeWine a 12,7 milioni e infine Xtrawine con 12,5, dato che include le vendite della filiale di Hong Kong. La crescita più rilevante riguarda Vino.com, che in un anno ha triplicato il fatturato.

Il 2020 - ricorda Pambianco - ha visto inoltre l’e-commerce come protagonista di alcune operazioni di investimento. Le due più significative hanno riguardato Tannico, con l'ingresso nel capitale di Campari, che ne ha acquisito il 49%, e CallmeWine acquisita al 60% da Italmobiliare. In entrambi i casi, l’investitore ha mantenuto al comando il fondatore.

La prossima operazione potrebbe riguardare Bernabei che ha già anticipato la volontà di aprire il capitale.

Per il centenario Oiv lancia un concorso fotografico sul cambiamento climatico

24-05-2024 | News

Nell’ambito del Centenario dell’OIV e dell’Anno internazionale della vigna e...

Cina, la lenta avanzata dei wine bar

24-05-2024 | Trend

Continua la crescita dei bar in Cina. La “Guida ai...

Scoperte in una cantina austriaca ossa di mammut di 40mila anni fa

24-05-2024 | Trend

Un viticoltore austriaco ha fatto una scoperta spettacolare durante i...

Centenario per Martinotti, il padre della spumantizzazione italiana

24-05-2024 | Arte del bere

Sono in molti a ritenere che Federico Martinotti non abbia...

Emanuele Orsini eletto nuovo Presidente di Confindustria

24-05-2024 | News

L'imprenditore emiliano Emanuele Orsini, attivo nei settori dell'edilizia in legno...

Prezzi delle bevande alcoliche in Canada: la risposta del board dell’Ontario ai produttori

22-05-2024 | News

La Lcbo (Liquor Control Board of Ontario) ha preso atto...

Please publish modules in offcanvas position.