L'arte del bere

Un panorama a 360° all'insegna del gusto e dello stile mediterraneo

Un torchio fenicio di 2.600 anni fa in uno "straordinario stato di conservazione" è stato portato alla luce in Libano. Risalente almeno al VII secolo a.C., il torchio per la vinificazione è stato scoperto a Tell el-Burak , cinque miglia a sud della città di Sidone, sulla costa.

Il torchio comprende due grandi bacini intonacati, uno sopra l'altro. L'uva sarebbe stata depositata nella prima vasca per essere pigiata e un piccolo sbocco avrebbe lasciato defluire il succo nella vasca inferiore dove potrebbe essere poi raccolto in contenitori e trasferito in altri tini e anfore per la fermentazione e il trasporto. Il torchio era così ben conservato che oltre a fornire una panoramica dell'antica produzione di vino, l'intonaco conservato consentirà anche ulteriori studi sulle antiche tecniche di costruzione fenicie.

L’impianto è stato scoperto insieme a sei costruzioni e dato che il bacino di raccolta ha una capacità di 1.200 galloni di mosto, gli archeologi postulano che gran parte di ciò che veniva prodotto fosse destinato all'esportazione.

I Cananei e i loro successori fenici erano rinomati produttori di vino. I viticoltori cananei erano impiegati dai faraoni egiziani per gestire i vigneti nel delta, mentre i fenici sono noti per aver diffuso vino e vinificazione (oltre all'olio d'oliva, al vetro e al loro alfabeto) attraverso il commercio, e nelle loro colonie nel Mediterraneo.

Hélène Sader, archeologa dell'Università americana di Beirut e co-direttrice dello scavo di Tell el-Burak, ha spiegato che il vino “era un importante oggetto commerciale fenicio, ma la costa non è mai stata esaminata a fondo e pochissimi siti con I resti dell'età del ferro [fenicia] sono stati adeguatamente scavati”.

L'enologo siciliano Pietro Russo terzo Master of Wine Italiano

26-02-2024 | Arte del bere

Pietro Russo, rinomato enologo siciliano, ha ottenuto il prestigioso titolo...

NoviAgri, primi prototipi e app per il controllo delle malattie in vigneto

23-02-2024 | Studi e Ricerche

Il Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato ha illustrato...

Vermouth di Torino, consumi in crescita e nuovi “Ambasciatori”

23-02-2024 | Trend

Il Vermouth di Torino, tipica eccellenza del Piemonte, fa sempre...

Mezcal, un ingrediente artigianale nuova star della mixology

22-02-2024 | Trend

Il Mezcal, antica bevanda messicana, vive un momento di rinascita...

Vini dealcolizzati e parzialmente dealcolizzati: le faq della Commissione Ue

21-02-2024 | Normative

Sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea del 15 gennaio 2024 è...

Investimenti 2024-2025: il Masaf proroga le domande

21-02-2024 | Normative

Il Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste (Masaf)...

Please publish modules in offcanvas position.