L'arte del bere

Un panorama a 360° all'insegna del gusto e dello stile mediterraneo

Tre anime complementari unite in un solo polo: Onav, Aspi e Assosommelier. Si completa, così, il progetto di offrire a ogni tipo di interlocutore il percorso di conoscenza del vino più congeniale. “Non sopravvive la specie più forte, né la più intelligente, ma quella che si adatta ai cambiamenti”. Con questa frase il presidente Onav Vito Intini ha spiegato il progetto, teso a rispondere alle esigenze di chi si affaccia al mondo del vino o ne fa una professione.

A inizio anno l'Onav, l’Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vino, che riunisce circa 10.000 assaggiatori di vino in tutta Italia, formalizzò l’alleanza con Aspi, mentre ora è stata sancita l’incorporazione di Assosommelier grazie alla stretta di mano fra Davide Marotta, presidente di quest’ultima, e Vito Intini e al brindisi offerto dall’Istituto Trentodoc, partner della concomitante convention nazionaleOnav. “Credo che ogni associazione debba convivere con i cambiamenti inevitabili: siamo stati i primi a modellare il mondo del vino 67 anni fa e siamo i primi oggi ad aprirci all’alleanza con altre realtà. - continua Intini -  L’unione fa la forza e con questa sinergia il nostro obiettivo è portare la cultura del vino in ogni parte d’Italia e dare la possibilità a ognuno di trovare la propria dimensione”.

Le tre figure dell’assaggiatore, del sommelier amatoriale e del sommelier professionista sono diverse e capaci di completarsi a vicenda.  “La nostra è un’associazione – dichiara Davide Marotta, presidente Assosommelier - in costante crescita, organizzata e coesa: grazie a questa alleanza possiamo intercettare meglio l’attenzione di chi è attratto dal mondo del vino.  Le due realtà sono complementari: Assosommelier consente l’avvicinamento al vino e l'analisi organolettica,Onav l’approfondimento”, mentre Giuseppe Vaccarini di Aspi aggiunge: “chi desidera diventare sommelier, dopo un primo avvicinamento ai corsi amatoriali, può contare su Aspi, associazione in grado di fornire la preparazione necessaria a coloro che desiderano ricoprire il ruolo di sommelier all'interno di un ristorante, una figura a tutto tondo, in grado di spaziare all'interno del mondo delle bevande nel senso più ampio, dal vino al sakè, dalla birra al caffè, per consentire al cliente di vivere la migliore esperienza enogastronomica".

 

 

Ricerca, ibridazione e mercati. Bene i risultati, ma il vitigno Italia può fare di più

13-12-2018 | News

Ricerca, nuove colture e mercati sono stati i temi al...

È la Dop-Economy, bellezza! Quasi un prodotto su quattro è made in Italy

13-12-2018 | News

Quasi uno su quattro. I prodotti agroalimentari italiani tutelati da...

Gli italiani bevono più vino: consumi +8% negli ultimi cinque anni

13-12-2018 | News

Con una netta inversione di tendenza rispetto al passato sono...

Addio ai 100/100 di Parker: la Cina adotta un nuovo rating nazionale per i vini

12-12-2018 | News

Nuovo sistema di rating per il vino in Cina. Annunciato...

Tokyo: sono "vini giapponesi" solo quelli prodotti con uve locali

12-12-2018 | Estero

Il 30 ottobre 2018 è entrato in vigore il regolamento...

Nota dell'Agenzia delle Dogane sul pagamento delle accise

12-12-2018 | Normative

L’Agenzia delle Dogane ha diramato una nota con la quale...

© 2018 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.