Trend

Arte, architettura, design, interni, consigli culinari, tendenze, moda e comunicazione. Tutto all'insegna del buon gusto.

Il settore alimentare delle bevande è il sesto percorso più repentino per diventare miliardari, secondo una ricerca di Genting Casino, che stima in 54 anni l'età media per chi lavora in questo ramo professionale. In cima alla classifica troviamo i professionisti del settore tecnologico, che in media riescono a diventare miliardari a 37 anni. 

Cinquantaquattro anni è anche l'età media per diventare miliardari nel Regno Unito, all'ottavo posto nella classifica dei Paesi per il raggiungimento della ricchezza. Ma nella classifica dei più ricchi al mondo? Al primo posto, fresco di vetta conquistata nel gennaio di quest'anno, è LVMH, azienda dal valore di 455 miliardi di euro, di proprietà di Bernard Arnault, nominato uomo più ricco al mondo con 200 miliardi di dollari. LVMH possiede Moët & Chandon, Krug, Veuve Clicquot, Cloudy Bay, Château d'Yquem per quanto concerne vino e champagne, e Hennessy, Glenmorangie e Belvedere nel settore alcolici. Il mondo del beverage è rappresentato da cinque miliardari nati nel settore, tra cui Charlene de Carvalho-Heineken (13,122 miliardi di sterline), la famiglia Porrodo, proprietaria dello Château Labégorce a Margaux, senza contare il petrolio e il gas, con il giacimento petrolifero di Wytch Farm nel Dorset. La ricchezza di Porrodos ammonta a circa 7 miliardi di sterline. Glen Gordon, presidente di William Grant & Sons vale 4,607 miliardi di sterline. Alki David e la famiglia Leventis di Coca-Cola HBC hanno un patrimonio stimato di 2,786 miliardi di sterline mentre chiudono la classifica Alejandro Santo Domingo e Lady Charlotte Wellesley della società di birra sudafricana SAB Miller, acquisita da AB InBev nel 2016 per 78,4 miliardi di sterline.

Il Portogallo rinuncia al Nutriscore

27-05-2024 | News

Il Portogallo rinuncia al Nutriscore. José Manuel Fernandes, nuovo ministro...

Ismea aggiorna i termini: nuove scadenze per le garanzie Gr8 e U35

27-05-2024 | Normative

La Commissione europea, con la decisione C(2023) 9090 final del...

Rapporto Agriturismo: massimo storico di aziende e focus su sostenibilità e innovazione

27-05-2024 | Studi e Ricerche

Nuovo massimo storico per le aziende agrituristiche italiane. È il...

Per il centenario Oiv lancia un concorso fotografico sul cambiamento climatico

24-05-2024 | News

Nell’ambito del Centenario dell’OIV e dell’Anno internazionale della vigna e...

Cina, la lenta avanzata dei wine bar

24-05-2024 | Trend

Continua la crescita dei bar in Cina. La “Guida ai...

Scoperte in una cantina austriaca ossa di mammut di 40mila anni fa

24-05-2024 | Trend

Un viticoltore austriaco ha fatto una scoperta spettacolare durante i...

© 2024 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.