Trend

Arte, architettura, design, interni, consigli culinari, tendenze, moda e comunicazione. Tutto all'insegna del buon gusto.

Il mercato del vino australiano crescerà da 9,8 miliardi di dollari (7,4 miliardi di dollari Us) nel 2021 a 12,2 miliardi di dollari australiani (9,1 miliardi di dollari Us) entro il 2026, registrando un tasso di crescita annuale composto (CAGR) del 4,6% nel periodo 2021-2026, secondo GlobalData, società leader nel settore dei dati e delle analisi.

Il rapporto di GlobalData, "Australia Wine - Market Assessment and Forecasts to 2026", rivela che la crescita del mercato sarà trainata principalmente dalla categoria dei vini fortificati, che è destinata a registrare un CAGR del 5,7% nel periodo 2021-2026. La categoria sarà seguita dal vino fermo con un CAGR del 4,6% e dal vino spumante con un CAGR del 3,9% nel periodo di previsione.

Bobby Verghese, Consumer Analyst di GlobalData, commenta: "L'epidemia di COVID-19 ha accentuato le tendenze alla salute e al benessere e alla sperimentazione tra i bevitori di vino australiani. I millennial e i consumatori della generazione Z, attenti alla salute, bevono meno vino o meno spesso per limitare l'assunzione di alcol. I bevitori di vino optano per la qualità piuttosto che per la quantità, acquistando vini pregiati da concedersi in occasioni speciali invece di acquistare vini economici da bere tutti i giorni. I giovani consumatori sono anche meno fedeli alle etichette più popolari e stanno esplorando nuove varietà di vino che puntano sulla novità e sulla personalizzazione della ricetta o della confezione".

Gli ipermercati e i supermercati sono stati il principale canale di distribuzione del mercato vinicolo australiano nel 2021, seguiti dagli specialisti di cibo e bevande e dagli e-retailer. Anche i produttori di vino stanno investendo nei canali diretti al consumatore per sfruttare il mercato in espansione dell'e-commerce.

51A1BF8C 3D1E 43BB 9CB5 A7D2F2128562

La spesa pro capite (PCE) per il vino in Australia è diminuita da 380,1 dollari nel 2016 a 351,7 dollari nel 2021. Nonostante questo calo, l'Australia ha superato la media globale di 65,3 dollari e la media regionale di 21,8 dollari nel 2021. Il PCE del vino salirà a 405,4 dollari entro il 2026, poiché un numero maggiore di consumatori sceglierà di bere meno e di optare per vini di qualità superiore

Accordo di libero scambio Ue-Australia: si rischia l’inciampo sul Prosecco

30-11-2022 | News

I negoziati tra Unione Europea e Australia per un accordo...

Il vino italiano in Sudafrica: +60% nei primi 9 mesi

30-11-2022 | Estero

L'Italia è il secondo esportatore di vino in Sudafrica dopo...

Il vino italiano corre su Instagram (+20%) e con il food pairing negli enotour (+183%)

29-11-2022 | News

Maggiore sostenibilità con il 44% delle cantine (11 su 25, contro...

Dop e Igp: il vino archivia un 2021 di solida crescita

29-11-2022 | Trend

È molto più di una semplice ripresa della Dop economy italiana quella...

"L’ottima annata", un manuale per comporre la perfetta carta dei vini

29-11-2022 | Arte del bere

Vino e ristorazione, un binomio che unisce due simboli del...

Caro-energia, inflazione record e rialzo dei tassi frenano l’economia a fine 2022

29-11-2022 | News

Ancora in rallentamento l’economia italiana: il caro-energia è persistente e...

© 2022 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.