Trend

Arte, architettura, design, interni, consigli culinari, tendenze, moda e comunicazione. Tutto all'insegna del buon gusto.

Fino al 15 maggio, in occasione di ART CITY Bologna 2022, nuova edizione dell’art week bolognese, le bottiglie storiche dei principali brand di Gruppo Montenegro saranno protagoniste di un progetto installativo speciale - “Nuova Mixage” a cura dell’artista Flavio Favelli - all’interno del Bar Vittorio Emanuele, locale storico nel cuore di Bologna.

Le bottiglie utilizzate all’interno dell’opera - Amaro Montenegro, Vecchia Romagna, Select, Rosso Antico, Coca Buton, Oro Pilla e Grappa Libarna - simboleggiano la costante evoluzione del marchio, intriso di tradizione ma rivolto al futuro. Da un lato, la tradizione è rappresentata dal territorio bolognese, dove si svolgerà tutto il programma di mostre ed eventi di ART CITY Bologna 2022, nonché luogo d’origine di Gruppo Montenegro e di alcuni dei suoi principali brand Spirits.

Dall’altro lato, il concetto di evoluzione sarà esplicitato tramite l’opera “Nuova Mixage”, con la quale l’artista si interroga sulla forma e sull’estetica che le bottiglie portano con sé, elementi spesso non esaltati o nascosti dietro alle etichette.

L’opera si presenta al pubblico attraverso una composizione di 45 storiche di alcuni dei più significativi brand di Gruppo alla scoperta della storia dell’industria del design applicato alla cultura degli Spirits.

“Siamo orgogliosi di partecipare a questa importante manifestazione artistica, così rilevante per il territorio bolognese e non solo, nonché di essere protagonisti di un’opera dell’artista Flavio Favelli”, afferma Marco Ferrari, ceo di Gruppo Montenegro. “Crediamo fortemente in questo progetto artistico: l’opera fa emergere in modo chiaro ed evocativo la capacità di Gruppo Montenegro di rinnovare i propri brand rimanendo sempre fedeli alle origini. Le bottiglie utilizzate nell’opera d’arte sono appartenenti a brand iconici della tradizione liquoristica italiana che, nel corso degli anni, sono stati oggetto di un restyling dell’immagine, volto a valorizzarne l’heritage e l’unicità in chiave contemporanea”.

“L’opera Nuova Mixage, creata nel 2020, si presenta come un progetto installativo volto a raccontare l’evoluzione stilistica di alcune bottiglie storiche dei brand iconici di Gruppo Montenegro, esaltandone forma e colore, elementi spesso nascosti dalle etichette, qui rimosse. Una nuova e inedita rappresentazione che si comunica attraverso l’assemblamento delle bottiglie prescelte: oggetti che appartengono ai ricordi del mio passato, presenze ineffabili, portatrici di simboli e ideali di civiltà in continua evoluzione. L’opera è un diverso punto di vista su tutto questo” dichiara Flavio Favelli, artista del progetto.

 

NoviAgri, primi prototipi e app per il controllo delle malattie in vigneto

23-02-2024 | Studi e Ricerche

Il Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato ha illustrato...

Vermouth di Torino, consumi in crescita e nuovi “Ambasciatori”

23-02-2024 | Trend

Il Vermouth di Torino, tipica eccellenza del Piemonte, fa sempre...

Mezcal, un ingrediente artigianale nuova star della mixology

22-02-2024 | Trend

Il Mezcal, antica bevanda messicana, vive un momento di rinascita...

Vini dealcolizzati e parzialmente dealcolizzati: le faq della Commissione Ue

21-02-2024 | Normative

Sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea del 15 gennaio 2024 è...

Investimenti 2024-2025: il Masaf proroga le domande

21-02-2024 | Normative

Il Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste (Masaf)...

Ratifica dell’accordo Ue-Canada: i benefici per vini e spiriti italiani

20-02-2024 | News

Si è svolta  l’Audizione informale di Federvini sulla Ratifica ed esecuzione...

© 2024 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.