Normative

Gli aggiornamenti di leggi e decreti che riguardano il mondo dei vini, degli spiriti e degli aceti

La Regione Veneto, con il decreto n. 68 del 21 aprile 2023 e pubblicato nel BUR 60 DEL 02/05/2023, ha approvato la richiesta del Consorzio Vini Venezia, ente che promuove e tutela le denominazioni DOC Venezia, DOC Lison-Pramaggiore, DOC Piave e le DOCG Lison e Malanotte del Piave, che di comune accordo con la Regione Veneto e le associazioni di categoria, in data 27 marzo ha deliberato in assemblea dei soci lo svincolo del Pinot Grigio Venezia DOC 2022. Stefano Quaggio, direttore del Consorzio Vini Venezia:"Siamo soddisfatti di questa deliberache dà sicuramente merito alla scelta lungimirante dello scorso anno attuata dal Consorzio Vini Venezia per tutelare i suoi associati e le loro produzioni. Tale manovra, infatti, permetterà all’intera filiera di trarre beneficio dalla produzione del Pinot Grigio Venezia DOC”. Da tre anni il Consorzio Vini Venezia registra un aumento degli imbottigliamenti rispetto all'anno precedente; nel 2022 è stato registrato un aumento del 9,8 % rispetto al 2021, e del 15,59% sul 2020. Gli imbottigliamenti registrati nel primo trimestre 2023 (gennaio-marzo) sono in linea con il trimestre 2022. “Il Consorzio, in accordo con le associazioni di categoria e la Regione Veneto, ha valutato l’andamento dei mercati e contestualmente le richieste di Venezia Doc Pinot Grigio registrate nel corso di questi anni, ritendo opportuno”.

A partire dall’estate 2022, i volumi di Pinot Grigio erano stati oggetto di stoccaggio con valenza al 31/12/2023 per evitare di eccedere la domanda e, conseguentemente, di ricadere nella contrazione, come già accaduto in precedenza. In questa sede, il Consorzio si è ripromesso di verificare gli andamenti della domanda, in modo da poter eventualmente allentare il freno messo alla produzione. Il momento non si è fatto attendere e, oggi, grazie all’andamento positivo dei trend di mercato, si è deciso di procedere allo svincolo. La denominazione Venezia Doc è sicuramente quella trainante tra le cinque tutelate dal Consorzio Vini Venezia (Venezia, Lison Pramaggiore, Piave, Lison Docg e Malanotte), e la sua punta di diamante è proprio il Pinot grigio, destinato per il 90% all’export, soprattutto verso UK e Germania. Il Consorzio conta più di duemila produttori localizzati tra le province di Venezia e Treviso. Nel 2022, Venezia Doc, ha totalizzato una produzione pari a 11 milioni di bottiglie (dati ValorItalia), la Doc Piave 1 milione e il Lison Pramaggiore 488 mila.

Alla scoperta dei sapori di Trapani: un viaggio enogastronomico dal mare alla valle del Belice

13-06-2024 | Itinerari

Un viaggio enogastronomico nella provincia di Trapani è un'esperienza che...

Masaf: deroga al 3% per la ristrutturazione dei vigneti nelle aree colpite da peronospora

13-06-2024 | Normative

Il Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste (Masaf)...

Vent’anni di export: la corsa di vino e spirits sui mercati internazionali

12-06-2024 | News

Negli ultimi anni, il panorama mondiale dell'export di vino e...

In dono ai Capi di Stato del G7 l’Atlante del patrimonio agroalimentare italiano

12-06-2024 | News

In occasione del prossimo G7, il governo italiano ha deciso...

Usa, indagine sulle sovvenzioni cinesi ai produttori di bottiglie

12-06-2024 | Estero

Il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti ha stabilito in...

No Binge: premiato il progetto dell’Università di Verona

11-06-2024 | News

Ancora un successo per “No Binge – Comunicare il consumo responsabile”, il...

Please publish modules in offcanvas position.