Normative

Gli aggiornamenti di leggi e decreti che riguardano il mondo dei vini, degli spiriti e degli aceti

Il Ministero ha pubblicato taluni chiarimenti in merito ai requisiti da seguire nel 2022 per ottenere la richiamata certificazione, sulle modalità di certificazione da parte dell’Organismo di controllo (OdC), nonché sul rapporto tra i c.d. sistemi di certificazione della sostenibilità vitivinicola esistenti a livello nazionale alla data del decreto ministeriale 23 giugno 2021, n. 288989 ovvero VIVA ed Equalitas e il regime SQNPI.

Più precisamente, sul primo punto il Ministero ha chiarito che solo i requisiti dello standard SQNPI sono quelli da considerare per la certificazione, mentre quelli riportati negli allegati al decreto non devono essere presi in considerazione, perché l’inserimento nel disciplinare del sistema di certificazione della sostenibilità della filiera vitivinicola sarà effettuato nell’annualità 2023.

Sulle modalità di certificazione, l’OdC, su specifica richiesta dell’operatore, procederà a verificare la conformità del processo e a darne evidenza con le modalità SQNPI; la valutazione complessiva diventa presupposto per il rilascio da parte dell’OdC dello specifico “certificato di sostenibilità vitivinicola” ai sensi dell’art. 224 ter, comma 1, della Legge n. 77/2020.

Infine, con riferimento al rapporto tra i sistemi di certificazione già esistenti ed SQNPI, a parere del Ministero gli organismi normatori dei predetti regimi potranno dare disposizioni agli iscritti ai propri regimi di qualità in maniera che gli stessi si attengano alle procedure di adesione al SQNPI e acquisizione della certificazione con le modalità specificate nella norma SQNPI, per poi completare il percorso con l’acquisizione della conformità agli eventuali requisiti aggiuntivi dei rispettivi sistemi di qualità al fine di ottenere anche le relative certificazioni e le concessioni per l’ uso dei marchi.

Scarica il comunicato.

 

 

NoviAgri, primi prototipi e app per il controllo delle malattie in vigneto

23-02-2024 | Studi e Ricerche

Il Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato ha illustrato...

Vermouth di Torino, consumi in crescita e nuovi “Ambasciatori”

23-02-2024 | Trend

Il Vermouth di Torino, tipica eccellenza del Piemonte, fa sempre...

Mezcal, un ingrediente artigianale nuova star della mixology

22-02-2024 | Trend

Il Mezcal, antica bevanda messicana, vive un momento di rinascita...

Vini dealcolizzati e parzialmente dealcolizzati: le faq della Commissione Ue

21-02-2024 | Normative

Sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea del 15 gennaio 2024 è...

Investimenti 2024-2025: il Masaf proroga le domande

21-02-2024 | Normative

Il Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste (Masaf)...

Ratifica dell’accordo Ue-Canada: i benefici per vini e spiriti italiani

20-02-2024 | News

Si è svolta  l’Audizione informale di Federvini sulla Ratifica ed esecuzione...

Please publish modules in offcanvas position.