News

Il Ministero dell'Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste, Cassa Depositi e Prestiti e Intesa Sanpaolo hanno recentemente siglato un accordo volto a promuovere politiche creditizie e sinergie destinate allo sviluppo del settore agricolo e agroalimentare italiano. Questo accordo rappresenta un passo significativo verso il rilancio e la crescita del comparto.

Al cuore dell'accordo c'è l'erogazione di 20 miliardi di euro da parte di Intesa Sanpaolo per il rilancio dell'agricoltura italiana, nell'ambito del più ampio plafond creditizio di 410 miliardi di euro dedicato al sostegno delle iniziative del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr). Questa risorsa finanziaria, resa disponibile grazie anche alla collaborazione con Cassa Depositi e Prestiti, consentirà di finanziare una serie di programmi mirati, tra cui:

valorizzazione e sviluppo delle filiere produttive italiane

investimenti in ricerca, sperimentazione e innovazione tecnologica per il settore agricolo

iniziative volte al risparmio energetico, all'economia circolare e al benessere animale

internazionalizzazione delle imprese agricole e supporto all'espansione nei mercati esteri

ricambio generazionale in agricoltura e promozione della digitalizzazione ed e-commerce nel settore

sostegno alle giovani generazioni che avviano nuove attività imprenditoriali o sviluppano quelle esistenti nel campo agricolo

accesso facilitato a iniziative di agevolazione, tra cui quelle previste dal Pnrr e dal Piano Nazionale per gli Investimenti Complementari (Pnc).

Intesa Sanpaolo, attraverso la sua Divisione Banca dei Territori e la Divisione IMI Corporate & Investment Banking, si impegna a fornire supporto specializzato e soluzioni finanziarie innovative per sostenere le iniziative strategiche del settore agricolo.

 

Fonte: Masaf - Accordo Masaf, Cdp e Intesa Sanpaolo: 20 miliardi di euro per l'agricoltura, settore strategico del Paese (politicheagricole.it)

La Cina minaccia nuovi dazi sui prodotti europei, nel mirino anche i vini

22-05-2024 | News

La Cina potrebbe prendere di mira le esportazioni di vino...

Brasile, alluvioni devastanti mettono in ginocchio i vigneti del Rio Grande do Sul

21-05-2024 | Estero

Il Rio Grande do Sul è stato colpito da abbondanti...

"Manifesto" delle aziende vinicole europee: 6 priorità per garantire la sostenibilità del settore

21-05-2024 | News

Il Comitato Europeo delle Aziende Vinicole (Ceev) ha pubblicato oggi...

Australia conferma l'aumento delle accise sugli alcolici anche nel 2025

21-05-2024 | Estero

Durante la presentazione del Bilancio Federale per il 2024-2025, il...

Consultazione nel Regno Unito su 60 leggi relative ad alimentari e bevande ereditate dalla Ue

21-05-2024 | Estero

I governi del Regno Unito, della Scozia, dell'Irlanda del Nord...

Whisky: produttori scozzesi e Usa uniti contro il rischio di ripristino dei dazi

21-05-2024 | News

Tra ottobre 2019 e marzo 2021, i produttori di Single...

© 2024 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.