News

Il riscaldamento globale cambierà il gusto del vino? I coltivatori e i viticoltori sono sempre più preoccupati che il cambiamento climatico stia trasformando il sapore dei vini, la cui qualità e identità dipendono dalle caratteristiche delle uve e dalle condizioni in cui sono coltivate.

Il riscaldamento globale, gli incendi e il clima imprevedibile minacciano di interrompere i delicati processi alla base della produzione di vini pregiati, mettendo a rischio le sottili distinzioni tra vitigni diversi.

564F95A1 86C3 4BAB 9049 4E5BC805B348

"È questa la grande preoccupazione - afferma Karen MacNeil, esperta di vini che vive nella Napa Valley, autrice di The Wine Bible -. È il cuore pulsante del vino: un prodotto strettamente legato al luogo in cui si produce".

La sfida più grande che il cambiamento climatico comporta per la viticoltura è l'imprevedibilità, dice MacNeil. Un tempo i produttori sapevano quali varietà coltivare, come coltivarle, quando raccogliere gli acini e come fermentarli per produrre un vino costante e di qualità, ma oggi ogni fase è aleatoria. Questa crescente consapevolezza spinge ricercatori e viticoltori a trovare il modo di preservare le amate varietà d'uva e le loro qualità uniche nelle condizioni mutevoli e capricciose dell'odierno riscaldamento del pianeta.

"È questa la grande preoccupazione", afferma Karen MacNeil, esperta di vini che vive nella Napa Valley e autrice di The Wine Bible. "È il cuore pulsante del vino: è legato al luogo in cui si trova".

La sfida più grande che il cambiamento climatico comporta per la viticoltura è l'imprevedibilità, dice MacNeil. Un tempo i produttori sapevano quali varietà coltivare, come coltivarle, quando raccogliere gli acini e come fermentarli per produrre un vino costante e di qualità, ma oggi ogni fase è aleatoria. Questa crescente consapevolezza spinge ricercatori e viticoltori a trovare il modo di preservare le amate varietà d'uva e le loro qualità uniche nelle condizioni mutevoli e capricciose dell'odierno riscaldamento del pianeta.

Per riflettere sulle minacce che incombono la BBC ha interpellato gli esperti di due rinomate regioni vinicole - Bordeaux in Francia e California negli Stati Uniti - per capire come i cambiamenti climatici stiano modificando le loro viti e i loro vini tradizionali, e alla fine del 2021 una troupe si è recata all'Università della California, Davis (UC Davis) e nella vicina Napa Valley per parlare con scienziati, coltivatori e viticoltori.

 

NoviAgri, primi prototipi e app per il controllo delle malattie in vigneto

23-02-2024 | Studi e Ricerche

Il Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato ha illustrato...

Vermouth di Torino, consumi in crescita e nuovi “Ambasciatori”

23-02-2024 | Trend

Il Vermouth di Torino, tipica eccellenza del Piemonte, fa sempre...

Mezcal, un ingrediente artigianale nuova star della mixology

22-02-2024 | Trend

Il Mezcal, antica bevanda messicana, vive un momento di rinascita...

Vini dealcolizzati e parzialmente dealcolizzati: le faq della Commissione Ue

21-02-2024 | Normative

Sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea del 15 gennaio 2024 è...

Investimenti 2024-2025: il Masaf proroga le domande

21-02-2024 | Normative

Il Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste (Masaf)...

Ratifica dell’accordo Ue-Canada: i benefici per vini e spiriti italiani

20-02-2024 | News

Si è svolta  l’Audizione informale di Federvini sulla Ratifica ed esecuzione...

© 2024 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.