News

 

La vicenda dell' aceto 'balsamico' sloveno potrebbe finire presto alla Corte di Giustizia europea. L'aceto sloveno dall'Italian sounding è ancora sugli scaffali di Lubiana. Secondo gli sloveni si tratta solo di un'aggettivo mentre in realtà costituisce un grave danno alla produzione italiana.

Federvini e il Consorzio dell'aceto balsamico di Modena Igp - come ricorda il sito Agricolae - hanno inviato a ottobre due lettere alla presidenza del Consiglio affinché il Governo italiano prendesse formalmente una posizione in merito al comportamento della Slovenia chiedendo l'avvio della procedura di infrazione o il ricorso alla Corte di Giustizia Ue. Da Palazzo Chigi fanno sapere che della questione si sta occupando la Farnesina, come prassi vuole. E il ministero degli Esteri è pronto a dar battaglia ricorrendo a un ricorso alla Corte di Giustizia come previsto dall'articolo 259 del TFUE.

"In relazione alla nuova normativa slovena introduttiva della categoria “Aceto balsamico”, il Governo italiano si è prontamente attivato, nella consapevolezza delle possibili, rilevanti conseguenze sulla filiera produttiva italiana di una legislazione incompatibile, sotto molteplici profili, con le norme dell’Unione Europea sulla protezione dei nomi registrati. Una normativa, quella slovena, che potrebbe potenzialmente creare un pericoloso precedente anche per altre denominazioni DOP e IGP del nostro Made in Italy", fanno sapere dalla Farnesina.

"A seguito della notifica da parte delle autorità di Lubiana dell’adozione di tale normativa ai sensi della direttiva UE 2015/1535, l’Italia ha immediatamente espresso le proprie riserve, sia nelle sedi europee che nei rapporti bilaterali", proseguono. "Anche a seguito delle istanze provenienti dal settore - a partire da quelle manifestate dal Consorzio Aceto Balsamico di Modena e Federvini-Confindustria, di cui si è tenuto opportunamente conto - si è immediatamente instaurato un coordinamento inter-ministeriale tra le Amministrazioni tecniche coinvolte, che ha portato il Governo ad agire a vari livelli e in tutte le sedi opportune in difesa della filiera produttiva nazionale e del sistema comunitario di tutela delle indicazioni geografiche", spiegano ancora dal ministero degli Esteri.

"L’Italia sostiene, in tutte le competenti sedi europee e bilaterali, il rispetto delle norme dell’Unione Europea per la tutela dei prodotti DOP e IGP, nonché i regimi di qualità dei prodotti agricoli e alimentari e le garanzie assicurate agli operatori economici e ai consumatori nella fornitura di informazioni sugli alimenti. Il Governo sta continuando a portare avanti la questione, con grande attenzione e col massimo impegno, nei contatti a livello politico, anche ai più alti livelli, con la parte slovena e sta considerando la possibilità di attivare la procedura prevista dall’art. 259 del TFUE per attivare formalmente un ricorso alla Corte di Giustizia, preceduto da un contraddittorio con la Commissione Europea".

Teatro con cena ispirata all’antica Grecia nella Valle dei Templi

04-08-2022 | Itinerari

Continua anche quest'anno a Le Stoai, nella Valle dei Templi, il Simposio...

Vademecum vendemmiale Icqrf per la campagna vitivinicola 2022-2023

02-08-2022 | Normative

In occasione della campagna vitivinicola 2022-2023 è stato pubblicato sul...

Volo in ritardo o cancellato? A Londra c’è il vino di “supporto emotivo”

02-08-2022 | Arte del bere

Sebbene non possa compensare del tutto lo stress di un...

La crisi sui dazi cinesi fa crollare le esportazioni di vino australiano di 2,08 miliardi di dollari

02-08-2022 | News

Secondo l'ultimo rapporto sulle esportazioni di Wine Australia, il valore...

Ue: l’export di vino europeo +12% nei primi cinque mesi 2022

29-07-2022 | News

La Commissione UE ha rilevato i primi impatti dell'invasione russa...

Aceto “balsamico” sloveno, la Farnesina pensa al ricorso presso la Corte di Giustizia Ue

28-07-2022 | News

  La vicenda dell' aceto 'balsamico' sloveno potrebbe finire presto alla...

© 2022 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.