News

Dall’ 11 settembre 2021, con gli appuntamenti di Pechino, Qingdao e Chongqing, ha ripreso avvio la nuova serie del programma di Masterclass “ITAlian Wine & Spirit”, eventi di promozione del vino italiano in Cina che prevedono la realizzazione di attività di formazione, con associate degustazioni, destinate a importatori e distributori, media e rivenditori al dettaglio, e che si concluderanno il 17 settembre.

I corsi, frutto dell'investimento promozionale finanziato dal Maeci e realizzati dall’Agenzia Ice di Pechino in collaborazione con Federvini, Unione Italiana Vini e Federdoc, puntano a proseguire le campagne di formazione enologica sul territorio cinese, finalizzate a migliorare la conoscenza sull'amplissima diversità dei vitigni italiani e sulle virtuose caratteristiche organolettiche e qualitative dei nostri marchi, anche allo scopo di sfatare sistematicamente stereotipi e malintesi radicati nella percezione dei consumatori cinesi.

Nei primi sette mesi del 2021, a fronte di una flessione dell’1,9% delle importazioni di vino della Cina dal mondo, le importazioni dall’Italia, complice il crollo degli acquisti dall’Australia, a causa dell’imposizione di dazi proibitivi, sono aumentate del 58% rispetto allo stesso periodo del 2020, consentendo ai marchi italiani di conquistare il terzo posto della graduatoria dei fornitori del paese asiatico, dopo Francia e Cile, con una quota di mercato che ha raggiunto il proprio massimo livello storico del 10,4%.

Di conseguenza, diviene quanto mai opportuno intensificare le strategie di promozione a sostegno del prodotto italiano, principale voce delle esportazioni agro-alimentari in Cina, in questa fase di positive opportunità di mercato. Azioni mirate a favorire una sempre migliore e più radicata conoscenza della grande tradizione enologica dell’Italia presso gli operatori di mercato e i media specializzati sono destinate ad aumentare il potenziale di lungo periodo delle esportazioni di settore nel grande paese asiatico.

 

 

NoviAgri, primi prototipi e app per il controllo delle malattie in vigneto

23-02-2024 | Studi e Ricerche

Il Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato ha illustrato...

Vermouth di Torino, consumi in crescita e nuovi “Ambasciatori”

23-02-2024 | Trend

Il Vermouth di Torino, tipica eccellenza del Piemonte, fa sempre...

Mezcal, un ingrediente artigianale nuova star della mixology

22-02-2024 | Trend

Il Mezcal, antica bevanda messicana, vive un momento di rinascita...

Vini dealcolizzati e parzialmente dealcolizzati: le faq della Commissione Ue

21-02-2024 | Normative

Sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea del 15 gennaio 2024 è...

Investimenti 2024-2025: il Masaf proroga le domande

21-02-2024 | Normative

Il Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste (Masaf)...

Ratifica dell’accordo Ue-Canada: i benefici per vini e spiriti italiani

20-02-2024 | News

Si è svolta  l’Audizione informale di Federvini sulla Ratifica ed esecuzione...

© 2024 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.