News

La notizia della sospensione dei dazi Usa, che tanto ha danneggiato l'export del made in Italy, è sicuramente un'ottima notizia. C'è da sperare che i 4 mesi di sospensione portino ad una eliminazione definitiva.

Il primo effetto dell'intesa Ue-Usa è stato una decisa effervescenza degli ordini da parte degli importatori statunitensi che intendono fare magazzino. Il problema che si trovano ad affrontare i produttori è però la difficoltà a trovare container liberi a causa della congestione del traffico in questo periodo. 

Di questo e delle misure da mettere in atto per consolidare la ripresa una volta che si sia superata la pandemia parla Micaela Pallini, presidente Gruppo Spiriti di Federvini. Qui il video.

Photo by Dominik Lückmann su Unsplash

 
 
 

CsC, la risalita del PIL italiano nel 2021 più forte delle attese (+6,1%)

17-10-2021 | News

Quale economia italiana all'uscita dalla crisi? È la domanda a...

Cantine, donne e lavoro. Micaela Pallini a Rai News

17-10-2021 | News

Chimica per formazione e imprenditrice per scelta, Micaela Pallini guida...

Ismea, export vino naviga verso i 7 mld di euro a fine anno

17-10-2021 | Studi e Ricerche

L’Italia del vino cavalca appieno la tumultuosa ripresa della domanda...

Asta benefica del Barolo en primeur: appuntamento il 30 ottobre

15-10-2021 | Arte del bere

Sul modello in voga in Francia già da tempo, ma...

L'Italia del vino sotto la lente: ricerca della Rome Business School

15-10-2021 | Studi e Ricerche

Conferma del primato mondiale nella produzione. "Ritorno alla vigna" da parte...

Vigneti di montagna in Valle Camonica

15-10-2021 | Itinerari

In Valle Camonica, nota in tutto il mondo per le sue straordinarie...

© 2021 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.