News

12 aprile 2010

L’approvazione del decreto legislativo sulla tutela delle Denominazioni di origine e delle Indicazioni geografiche dei vini, in adeguamento anche alla nuova Organizzazione comune dei mercati agricoli (Ocm), da tempo sollecitata, è accolta favorevolmente da Federvini, la Federazione italiana industriali produttori importatori ed esportatori di vini acquaviti liquori sciroppi ed affini.

Si tratta, come sottolinea la Federazione, di un nuovo strumento che annuncia un’ulteriore semplificazione burocratica per le Denominazione di origine e le Indicazioni geografiche dei vini, nel solco tracciato dalla legge vinicola di base introdotta nel nostro ordinamento dalla Legge 82 del 2006. Federvini sottolinea alcune perplessità e la necessità di procedere ad un ulteriore approfondimento sul valore di alcune restrizioni introdotte rispetto a quanto previsto dalle regole comunitarie. A questo si aggiunge la preoccupazione della Federazione per la probabile erosione dei già esigui margini del settore a seguito degli aumenti dei costi di produzione a causa di alcune scelte operate, come ad esempio in materia di Consorzi e controlli.

 

Barolo e Amarone i più conosciuti dai cinesi ma il primato della popolarità va alla Ferrari

18-09-2018 | Estero

Il marchio italiano più conosciuto dai cinesi? Resta la Ferrari...

Vini Doc Sicilia a quota 50 milioni di bottiglie

18-09-2018 | Trend

I 50 milioni di bottiglie prodotte da gennaio a luglio...

“No Italy, no Cocktail”: i bartender americani alla scoperta della tradizione italiana

17-09-2018 | News

Nel 2018, l’Agenzia ICE – Istituto per il Commercio Estero...

Centinaio: accordo con Alibaba per vendere ai cinesi il vero made in Italy

15-09-2018 | News

Un accordo con il gigante dell'ecommerce Alibaba per dedicare una...

I Supertuscan come una Bamboo di Gucci? "Vino pret-à-porter", trucchi e consigli per tutte le wine lover

14-09-2018 | Arte del bere

Esce  in libreria  per Rizzoli Illustrati "Vino pret-à-porter" di Francesca Negri...

Tailandia: slitta a marzo 2019 l’entrata in vigore del nuovo certificato di analisi

14-09-2018 | Normative

La Tailandia richiede un nuovo certificato di analisi che deve...

© 2018 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori, Esportatori ed Importatori di Vini, Vini Spumanti, Aperitivi, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed Affini

Please publish modules in offcanvas position.