News

I vini francesi si salvano da nuovi dazi americani. L'amministrazione Trump aveva ipotizzato l'imposizione di ulteriori dazi su beni francesi (per un valore di 1,3 miliardi di dollari) come ritorsione per le nuove tasse sui servizi digitali che ricadono pesantemente sui colossi Internet americani. Un rapporto dell'amministrazione Trump dello scorso dicembre aveva raccomandato tariffe del 100% su un elenco di importazioni che includeva anche il vino, ma l'amministrazione ora raccomanda tariffe del 25% e il vino è stato completamente eliminato dall'elenco. Le tariffe proposte non avranno effetto fino al gennaio 2021, secondo quanto riferito, per dare ai due Paesi il tempo per una trattativa costruttiva.

Trieste: esperienze outdoor tra il mare e il Carso

26-11-2021 | Itinerari

Trieste è una città di mare, ma non solo. Alle...

Il Prosecco rosé più amato dagli inglesi? E’ quello di Kylie Minogue

25-11-2021 | Estero

C'è un Prosecco rosé che ha letteralmente "sbancato" nel Regno...

Craft-mania negli Usa: previsto un balzo per gli alcolici artigianali

25-11-2021 | Trend

Nel 2020 i liquori artigianali negli Stati Uniti hanno incrementato...

Il futuro digitale del vino italiano 2021: le cantine accelerano la transizione

23-11-2021 | Studi e Ricerche

Maggiore sostenibilità con il 28% delle cantine (7 su 25)...

Nuove Causali di Trasporto per l’MVV-e

23-11-2021 | Normative

Segnaliamo che il Ministero ha comunicato l’implementazione delle voci relative...

Vino e spiriti corrono ma resta l’incognita pandemia e pesa troppo l’aumento dei costi

23-11-2021 | News

Aumento dei consumi - dopo l'impennata off-trade durante i mesi...

© 2021 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.