News

08 maggio 2009

Studio ISPO – Mannheimer: i ragazzi italiani bevono il primo drink alcolico molto più tardi rispetto ai giovani inglesi e tedeschi

L’Italia è indietro di una generazione sull’età del primo drink alcolico. La prima volta che un giovane italiano beve una bevanda alcolica, avviene la maggior parte dei casi tra i 15 e i 16 anni, mentre in Inghilterra e in Germania molto prima dei 16 anni. Ad evidenziare la differenza tra lo Stile di consumo mediterraneo delle bevande alcoliche e quello del resto dei Paesi del Nord Europa è lo studio dell’Ispo, l’Istituto per gli studi sulla pubblica opinione, guidato dal prof. Renato Mannheimer, per conto di Federvini sul rapporto tra i giovani e l’alcol.

La maggioranza relativa degli intervistati dall’Ispo, il 32%, ha dichiarato di aver bevuto il primo drink alcolico tra i 15 e i 16 anni mentre solo l’8% lo ha fatto prima dei 15 anni. Così non avviene in Gran Bretagna, dove invece la maggioranza assoluta dei giovani, il 51% sul totale, ha iniziato a bere alcolici prima dei 15 anni e il 32% tra i 15 e i 16. Un’ulteriore netta differenza tra la cultura mediterranea e quella anglosassone riguarda poi l’età della prima sbornia. In Germania e Inghilterra la prima ubriacatura avviene tra i 15 e i 16 anni mentre in Italia solo ad un’età più adulta (17-18 anni). È record anche per il numero di coloro che non hanno mai alzato il gomito (il 35%);

 

Terregiunte, il nuovo "vino d'Italia" sposa Nord e Sud enologici

23-08-2019 | Arte del bere

Il nome è evocativo: «Terregiunte-Vino d’Italia». E indica l'inedito abbraccio...

I gioielli nascosti della Garfagnana, da Barga a Castiglione, assaporando il Candia

23-08-2019 | Itinerari

Borghi medievali, corsi d’acqua spumeggianti, foreste selvagge, colline e picchi...

Addio a Lapo Mazzei, protagonista del Chianti Classico

22-08-2019 | News

All’età di 94 anni si è spento, nella sua tenuta...

L'assenzio di Pontarlier ottiene l'indicazione geografica

21-08-2019 | Arte del bere

L'assenzio di Pontarlier ha ottenuto l'etichetta di indicazione geografica per...

Complessità, acidità e tannini: in Uk la bevanda analcolica con 20 botaniche per accompagnare cibi gourmet

21-08-2019 | Trend

La britannica Nine Elms ha lanciato No.18, una bevanda senza alcool...

In Usa nasce Spirits United, piattaforma online per migliorare e promuovere l'industria delle bevande alcoliche

21-08-2019 | Estero

Il Distilled Spirits Council ha lanciato Spirits United, una piattaforma...

Federvini

   Via Mentana 2/B, 00185 Roma
+39.06.49.41.630
+39.06.44.69.421
+39.06.49.41.566
redazione@federvini.it
www.federvini.it
   C.F. 01719400580

Condividi

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news del portale Federvini.

Seguici

  

© 2019 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.

No Internet Connection